La perfetta cura dei fiori recisi per farli durare più a lungo

I fiori sono sempre un gradito omaggio per le padrone di casa. Ma per far si che non perdano subito vigore appena messi nel vaso? Ecco come fare

Natale, si sa, non è solo un periodo di scambio di doni sotto l'albero, ma anche di visite di cortesia da parte di amici e parenti. E se tradizione vuole che i graditi ospiti solitamente portino prelibatezze da gustare, è anche vero che talvolta composizioni floreali e piante sono un'elegante alternativa per omaggiare la padrona di casa.

I fiori recisi, in particolare, sono sempre un pensiero che colpisce nel segno. Tuttavia, è anche un regalo che ha vita breve, in quanto rose, tulipani e gerbere perdono molto velocemente il loro vigore dopo essere stati tagliati, durando pochi giorni e poi afflosciandosi definitivamente.

Per rendere meno immediato questo processo, ci sono però dei piccoli trucchi che permettono ai nostri bei fiori di durare più a lungo, godendo così per più tempo delle loro fresche e colorate corolle. Ecco come fare.

Fiori_recisi_cura


  • Metterli subito nell'acqua - Quando ci vengono regalati dei recisi, regola vuole che siano messi quanto prima in un bel vaso con acqua fresca. Al contrario, tenerli troppo tempo all'asciutto non farà altro che accorciarne la vita.

  • Scegliere il vaso della dimensione giusta - Inutile dire che un monobocciolo necessita di poco spazio vitale per stare comodo, mentre un bel mazzo di fiori ha bisogno di un vaso adeguato dove le corolle non siano schiacciate e dove tutti i gambi "peschino" bene l'acqua sottostante.

  • Tagliare foglie e gambi a misura - Buona regola vuole che, per tutelare una buona durata dei recisi, si provveda a eliminare le foglie che tendono ad essere sotto il livello dell'acqua. Allo stesso modo è bene tagliare i gambi ad angolo e alla giusta misura (rituale da ripetere ogni paio di giorni) per dare la possibilità allo stelo di "abbeverarsi" come si deve.

  • Cambiare l'acqua spesso - L'ideale sarebbe non far passare due giorni senza buttare quella stantia, sciacquare il vaso e riempire con acqua fresca. In questo modo si evitano anche gli spiacevoli odori derivati dai primi marciumi.

  • Tenerli in un luogo fresco della casa - Generalmente i fiori non amano la luce diretta e il calore eccessivo, due cose che li fanno soffrire e afflosciare senza pietà. Per tale ragione teniamo il vaso coi recisi in un luogo fresco, lontano dai termosifoni e dai raggi solari diretti. Così facendo prolungheremo la loro durata.

Curare_fiori_recisi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail