Le donne imprenditrici non sono ottimiste negli affari quanto i colleghi

Uomini e donne sono diversi in tutto: una ricerca ha dimostrato che le signore sono molto più ottimiste, anche nella gestione degli affari. Sono convinte che la crisi non sia così grave e che ci sia margine per lavorare bene e fare profitto.

L’ottimismo è femmina, anche negli affari. Secondo una nuova ricerca condotta da Capital One, le imprenditrici sono più ottimiste degli uomini: sono convinte che ci siano delle ottime occasioni economiche in questo momento e che le condizioni finanziarie siano eccellenti. Non è un’illusione e non è neanche falsità, è ovviamente un modo diverso di affrontare la crisi.

donne-imprenditrici

Più di una volta abbiamo dette che le imprese gestite da donne sono più solide perché sono meno propense al rischio, a fare investimenti finanziari grossi che potrebbe causare un ritorno economico importante, ma anche esporre l’azienda in finanziamenti gravosi. Ecco alla base di questo sondaggio c’è la medesima visione d’insieme.

Comunque la situazione non è totalmente disastrosa. Secondo i dati, riportati da Forbes, il 57 percento dei piccoli imprenditori se la passa bene e la maggioranza è convinta di incrementare nel 2015 il proprio giro d’affari. Tuttavia è davvero difficile ignorare il divario di genere sulla percezione dell’economia reale, considerando che ormai le donne hanno un bel peso in materia. Più di un terzo degli imprenditori, infatti, è femmina. Inoltre, sono in aumento nel settore e-commerce e digital, due campi in crescita.

Via | Forbes

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail