Il sesto senso femminile non sbaglia mai?

Avere una forte sensibilità, fare tesoro delle esperienze passate e usarle per valutare al meglio gli ostacoli che la vita ci mette davanti. Si chiama sesto senso? Forse.

Il sesto senso femminile è qualcosa dal sapore mitico. Se ne parla molto spesso e a volte le donne sembrano quasi delle maghe o delle fattucchiere. In realtà è solo sintomo di una spiccata sensibilità, soprattutto verso le persone cui vogliamo molto bene. Difficile che una donna sbagli una sensazione su un figlio, su un genitore o sul proprio partner.

sesto senso

È una specie di vocina interiore, una sorta di grillo parlante che dentro di noi ci dice che cosa fare o come comportarci. È il nostro istinto. Secondo alcuni studi, questo strumento è più sviluppato nella donna rispetto agli uomini, solo per una questione ormonale. Gli estrogeni, infatti, ci rendono un po’ più sensibili.

Non sbaglia mai? Purtroppo ogni tanto sbaglia, soprattutto quando si è giovani e inesperte. Non lasciatevi quindi sempre convincere dal vostro grillo parlante. Imparate a dosare la vostra emotività. È importante, soprattutto con i figli, agire di pancia e lasciarsi andare alla parte animale che c’è in noi. Nella vita di tutti i giorni, dal lavoro alla gestione delle relazioni, invece, conviene sempre usare la propria razionalità, che ci permette di fare scelte più ponderate.

Il sesto senso, comunque, migliora con l’età, con l’esperienza e con la memoria. Il nostro cervello, infatti, è in grado di immagazzinare tutte le esperienze che abbiamo fatto nel corso della vita. Grazie quindi a questa memoria infinita siamo poi capaci di prevedere anche come potrebbero svilupparsi alcune situazioni e quindi scegliere la cosa giusta, prima che si manifesti. Si chiama anche intuito.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail