Autostima femminile: 5 ragioni per non mettersi a confronto con le altre donne

L'autostima femminile, come sappiamo, risente di alti e bassi. Ma per non peggiorare la situazione? È meglio evitare l'Eva contro Eva

Autostima femminile confronto


L'autostima femminile, inutile anche dirlo, è una faccenda che risente di continue oscillazioni dovute all'emotività di cui ogni donna (anche le più monolitiche) è dotata. Per tale ragione chi parte già da una scarsa fiducia in se stessa è molto più soggetta agli alti e bassi che carattere, circostanze e ormoni fanno patire.

La verità è che non esistono gentlewomen al sicuro da queste montagne russe emotive (spesso basta un evento inatteso per mettere a repentaglio la sicurezza della più forte delle signore), ma è altrettanto vero che molte si pongono in condizioni già sfavorevoli quando iniziano a mettersi a confronto con le altre donne.

Così, dal tentativo (fallimentare in partenza) di assomigliare alle modelle delle riviste al "cos'ha lei più di me?" nei confronti della nuova fiamma dell'ex fidanzato, la nostra psicologia è spesso tenuta in scacco da situazioni che esulano dal nostro controllo. Per evitare di trovarci a piangere sul divano con la vaschetta di gelato sciolto, ecco pronte 5 buone ragioni per evitare i paragoni ed essere invece felici e serene per come siamo fatte.

Autostima femminile confronto


  1. L'unicità è un punto di forza - Non esiste una donna uguale ad un'altra. Ciascuna di noi ha infatti doti, caratteristiche, pregi e difetti che la rendono unica e inimitabile e per questo anche insostituibile! Inutile quindi cercare di assomigliare a chi non si è, perché anche se non ci crediamo, il mondo ha bisogno di noi esattamente così come siamo.

  2. Le mode cambiano - Si, ci piace il lato B di Belen e vorremmo che il nostro fondoschiena a pera gli assomigliasse almeno un pochino. Peccato che i fattori estetici siano terribilmente soggetti al mutare delle mode, perciò quello che è bello oggi non è detto che lo sia ancora domani. Quindi, siamo proprio convinte che sia saggio farci un cruccio per un canone di bellezza passeggero per definizione? Se proprio vogliamo sentirci bene nei nostri panni teniamoci in forma e in salute, la vera strategia vincente che non risente del cambio di epoca!

  3. Le altre non sono perfette come crediamo - Una delle ragioni che ci manda spesso in depressione è pensare di essere le sfigate del villaggio in un mondo di super donne. Leviamoci questo pensiero dalla testa perché è un tarlo distruttivo per la psiche e soprattutto non corrisponde mai al vero. Molto più facile che l'oggetto della nostra invidia sia una persona brava a nascondere la polvere sotto al tappeto, così dal filler anti rughe taciuto alla falsa felicità ostentata, è molto facile che l'ideale che ci siamo costruite in testa sia in verità un castello di carte pronto a crollare.

  4. Invidia e gelosia nuocciono alla salute - I cattivi sentimenti, è bene saperlo, sono gocce di veleno che fanno male solo a chi li prova. Inutile quindi infelicitarsi la vita facendo confronti con altre persone e uscendone battute e intristite (sempre secondo i nostri standard, ovviamente). Molto meglio vivere serenamente e con felicità ogni momento positivo che ci capita a tiro e anzi fare di tutto per crearne. Questa è un'ottima strategia per abbattere lo stress e far tornare il sorriso sul nostro viso, alla faccia delle eventuali rivali.

  5. La negatività rende poco lucide - Un dato che spesso passa sotto silenzio è che la negatività, oltre a farci male, ci rende anche poco lucide e quindi anche meno brave a riconoscere le cose belle. Un esempio? Tanto siamo prese dal fare paragoni con quell'ideale di donna diverso da noi, che non ci rendiamo conto che il principe azzurro ci ha notato da tempo e ci adora proprio come siamo. Un vero peccato farlo attendere, ergo lasciamoci alle spalle tutto e specchiamoci nei suoi occhi. Ci sentiremo bellissime.

Autostima femminile confronto

Gallery | da Flickr di pocketwiley; Send me adrift.; shershe;

  • shares
  • +1
  • Mail