Le mogli dei presidenti italiani, chi sono state le First Lady del Quirinale

Chi sono state le First Lady che dall'inizio della Repubblica sono apparse accanto ai loro mariti nominati Presidenti della Repubblica italiana? Ecco le loro storie e i loro volti.

Chi sono state le mogli dei Presidenti della Repubblica Italiana che si sono avvicendati in questo importante ruolo istituzionale dalla fondazione della Repubblica ad oggi? In attesa di conoscere il nome del nuovo Capo dello Stato, dopo le dimissioni di Giorgio Napolitano (e sperando che il prossimo presidente sia donna), e della relativa First Lady, ecco chi sono state le mogli dei nostri presidenti.

Mogli dei presidenti della Repubblica

Mogli dei presidenti della Repubblica

Mogli dei presidenti della Repubblica
Clio Napolitano
Franca Ciampi
Vittoria Michitto

Ricordiamo che Enrico De Nicola non aveva moglie, anzi, pensava che per poter essere un capo di stato era meglio non averne una, mentre Oscar Luigi Scalfaro era vedovo: durante il suo mandato, dunque, non ci fu nessuna figura femminile al suo fianco.

Ida Pellegrini

Ida Pellegrini, moglie di Luigi Einaudi: è considerata la prima First Lady della Repubblica Italiana. Era un'allieva di Luigi Einaudi, secondo presidente della Repubblica Italiana, dopo Enrico De Nicola: i due si sposarono nel 1903. Dalla loro unione nacquero tre figli. Ida era una nobile veronese ed è nota dal giorno dell'insediamento del marito come Donna Ida.

Carla Bissantini

Carla Bissantini, moglie di Giovanni Gronchi: seconda moglie del terzo presidente, in carica dal 1955 al 1962. Giovanni Gronchi, dopo essere rimasto vedovo della prima moglie, sposò nel 1941 Carla Bissantini. La loro unione fece scalpore all'epoca, perché lei aveva 25 anni in meno. Donna Carla era spesso presente accanto al marito in cerimonie e visite di stato.

Laura Segni

Laura, moglie di Antonio Segni, non fu una First Lady molto presente accanto al marito: presenziava frequentemente ad appuntamenti vari in Quirinale, ma la sua figura è sempre rimasta in ombra. Dalla loro unione è nato Mariotto Segni, noto politico italiano.

Ernestina Saragat

Ernestina non era la moglie di Giuseppe Saragat, ma la figlia: la moglie Giuseppina, infatti, era morta quattro anni prima. La figlia di Saragat fu sempre una presenza discreta in Quirinale, occupandosi esclusivamente del padre.

Vittoria Michitto

Vittoria Michitto, moglie di Giovanni Leone, aveva un ruolo importante al Quirinale: era molto presente accanto al marito e i media si occuperanno spesso di lei, anche perché in quegli anni cominciava a diventare sempre più importante il ruolo della televisione.

Carla Voltolina

Carla Voltolina, moglie di Sandro Pertini, il presidente più amato della nostra Repubblica: la coppia presidenziale non andò mai a vivere al Quirinale, preferendo vivere insieme in piazza della Fontana di Trevi. Donna Carla rimase sempre nell'ombra, distanziandosi dal ruolo pubblico del marito.

Giuseppina Sigurani Cossiga

Giuseppina Sigurani Cossiga, moglie di Francesco Cossiga, ottavo presidente della Repubblica. Come la precedente First Lady, anche la signora Cossiga preferì rimanere fuori dal lavoro del marito. Come la famiglia Pertini, anche i Cossiga non andranno mai a vivere al Quirinale.

Franca Pilla

Franca Pilla Ciampi, moglie di Carlo Azeglio Ciampi: diversamente dalle precedenti First Lady, la signora Ciampi è sempre accanto al marito nelle occasioni pubbliche e negli incontri in Italia o all'estero, rafforzando così la figura del capo dello stato con la presenza di una donna al suo fianco. Molte le "gaffe" innocenti che l'hanno riguardata.

Clio Maria Bittoni

Clio Maria Bittoni, moglie di Giorgio Napolitano, presidente uscente: basso profilo per la signora Clio, che spesso si è vista accanto al marito in cerimonie ufficiali, pur non intervenendo direttamente e in maniera più vistosa. Famoso il suo impegno in difesa delle donne vittime di violenza. Dopo aver vissuto nella parte del Quirinale riservata ai presidenti e alle loro famiglie, da tempo viveva in un appartamento del Palazzo della Panetteria, dove era più libera.

Via | VanityFair

Foto | da Pinterest di mag,

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail