Shopping bag di giornali riciclati

Il recycling fa faville e la moda l’ha adottato prontamente e se in principio lo scopo era quello puro e semplice di riciclare, ridurre l’impatto dei rifiuti solidi e sentirsi in senso lato un po’ più partecipi della vita del pianeta adesso diventa occasione per mostrare quanto si è buoni, da una parte, e per far soldi – troppo spesso – dall’altra. D’accordo, ai materiali di riciclo va aggiunta l’idea geniale e il design, ma quando si tratta di borse create con vecchi giornali forse l’idea geniale neanche c’è, in definitiva.

Resta il fatto che a parlare di borse ci luccicano sempre un po’ gli occhietti anche quando si tratta di semplici shopping bag fatte di rimasugli di notizie e vecchi cruciverba. Che ovviamente vengono trattati per renderli resistenti all’acqua e muniti di manici. Il dubbio: saranno proposte per i negozi, perché ci impacchettino la spesa, o addirittura per chi intenda andarci a spasso usandola come borsetta? A giudicare dal sito che le vende, Uncommon Goods, direi la seconda…

  • shares
  • Mail