Un test per stanare la shopaholic impenitente


Shopaholic attente, state per essere stanate. Che soffriate di una leggerissima sindrome compulsiva – come molte – o che la vostra tendenza arrivi a degenerare in un vero e proprio problema, non avete chance: impossibile sfuggire alla scienza, a quanto pare. Dopo diversi studi che avevano diagnosticato come vera e propria malattia quello che per tutte noi è molto spesso solo un vizietto, una recente ricerca condotta dalle Università dell’Illinois e di Richmond ha messo a punto un test di nove domande che permetterà di diagnosticare il disturbo.

Il problema è più reale di quanto non facciano credere sorrisetti a mezza bocca di chi nasconde un sacchetto con scarpe nuove e una carta di credito con la banda magnetica graffiata, perché le statistiche dimostrano che gli acquisti compulsivi reiterati possono diventare causa di conflitti relativi al bilancio familiare, ansia e addirittura depressione e perdita di autostima. Insomma, sarà meglio che continuiamo ad acquistare scarpe solo finché ci fanno sentire davvero meglio e non peggio…

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail