Sondaggio: il nudo femminile nella pubblicità è sempre vincente?

A Torino sta scatenando un putiferio l'affissione di un manifesto pubblicitario con l'immagine di una donna nuda, la quale invita a scoprire la città e non le sue grazie. Un chiaro richiamo sessuale per attirare l'attenzione dei passanti e per indurli ad andare oltre le apparenze. Già. La pubblicità è sicuramente d'appeal, e sfiderei chiunque a non darci almeno una sbirciatina. Così l'effetto voluto è sicuramente raggiungo: indurre i passanti a fermarsi.

Il fine dunque giustifica i mezzi? Il nudo femminile è ancora l'arma più potente per attirare l'attenzione (quella maschile specialmente), tuttavia la mia ottusità mi porta a non capire assolutamente cosa c'azzecchi (come direbbe Di Pietro) una donna nuda con la scoperta della bella Torino...Forse le meraviglie del capoluogo piemontese sono da assimilarsi alle meraviglie di un discinto corpo femminile? Probabilmente i geni creativi dello spot in questione saprebbero rispondermi.

Mentre cerco di capire, ne approfitto per proporvi un piccolo sondaggio. Buona giornata!

  • shares
  • Mail