Cambio di stagione, le 5 regole per fare ordine presto e bene

Fare il cambio di stagione non è mai una passeggiata. Ma come fare a non stressarsi troppo e a finire il lavoro presto e bene? Leggete le regole suggerite da Pinkblog

Cambio_stagione_regole

Quando la primavera fa breccia nelle nostre vite, con tutti i lati positivi della faccenda, un brivido di freddo dal nome ben preciso scende lungo le nostre schiene ed è il tanto temuto cambio di stagione.

Spauracchio di ogni donna di casa (perché diciamo la verità, questo sporco lavoro, senza falsa modestia, siamo le uniche a saperlo fare con dovizia!), il "repulisti" ciclico di armadi e cassetti, è uno dei lavori domestici più faticosi e stressanti da seguire, pesante fisicamente e anche noioso da gestire.

Fortunatamente esiste qualche giusto escamotage che può agevolarci il lavoro, aiutandoci a schedularlo in modo produttivo ed efficace. Ecco quindi le 5 regole per un perfetto cambio di stagione, per fare ordine bene e presto fra il marasma di abiti e accessori di tutta la famiglia.


  1. Organizzare il lavoro - La parte più dura ma anche sostanziale delle grandi manovre per il cambio di stagione sta nell'organizzare il lavoro nei modi corretti. Vagliamo tutto quello che dobbiamo fare e stabiliamo di quanti giorni abbiamo bisogno, in modo da affrontare le ore di fatica in modo ordinato e senza affanno.

  2. Farsi aiutare - Le donne di casa in questi lavori sono gerarchicamente un gradino più in alto rispetto agli altri abitanti, ma a che serve avere i gradi se poi non si possono dare compiti? Stiliamo una lista degli angoli di casa, soffitta e cantina che vanno rivoltati e suddividiamo equamente il lavoro con figli e marito, affidando le mansioni più adeguate a ciascuno. Il tempo passerà prima e si farà tutto meglio.

  3. Fare una selezione accurata - Cambio di stagione, fra le altre cose, vuol dire anche decidere cosa tenere, cosa riciclare e cosa buttare di quello che si ha nell'armadio. Bando a sentimentalismi, agiamo invece con scrupolosità e obiettività, stabilendo quello che ancora possiamo usare e quello che invece può essere dato via.

  4. Acquistare il necessaire "furbo" per fare ordine - Importante quanto la fase di svuotamento degli spazi c'è quella del riempimento con gli abiti della stagione corrente. Per riporli nel modo più giusto, facilmente fruibili e ben suddivisi, vale la pena fare un piccolo investimento in scatole e accessori (es. portacinture e portaborse da appendere al bastone dell'armadio) per il riordino, magari anche dotati di linguette dove scrivere l'effettivo contenuto e non impazzire così nelle ricerche.

  5. Lasciare spazio per i nuovi acquisti - Il consiglio finale, per evitare di trovarsi presto con gli spazi ancora debordanti e disordinati, è quello di non occludere i cassetti. Preferiamo invece lasciare grucce e mensole libere di accogliere gli eventuali nuovi acquisti stagionali, magari approfittando di promozioni e saldi estivi.

Foto | da Flickr di Rubbermaid Products

  • shares
  • Mail