La dieta tisanoreica è sicura? Ecco gli effetti collaterali

dieta-tisanoreica

Come per tutte le diete ipocaloriche, anche la dieta tisanoreica ha i suoi strenui sostenitori e i suoi censori, ovvero coloro che la ritengo efficace e chi invece rischiosa per la salute. Abbiamo già visto in cosa consiste questo particolare regime alimentare, quali sono gli alimenti da assumere e quali assolutamente da evitare, almeno nella prima fase intensiva. Il principio è di evitare cibi specifici, come per la dieta Dukan, e utilizzare le proprietà benefiche della decottopia, un metodo antichissimo di estrazione di almeno 10 piante senza l'aggiunta di zuccheri, alcol e conservanti.

La tisanoreica prevede quindi l'acquisto di integratori alimentari proteici e decotti di erbe, che si trovano solo in alcune farmacie, erboristerie e centri estetici e sono piuttosto costosi. Come per tutte le diete iperproteiche, per essere sicura la tisanoreica è da seguire solo sotto controllo medico e non è adatto per lunghi periodi.
Gli effetti collaterali più comuni che si possono riscontrare soprattutto nella prima fase sono mal di testa, nervosismo e malessere generale.

Il motivo? Si va a togliere il contributo preziosissimo dei carboidrati, che stanno alla base della piramide alimentare e sono fondamentale per il giusto equilibrio psico-fisico. Un altro effetto indesiderato potrebbe essere quello di riprendere i chili persi non appena si reintroducono i carboidrati. Sconsigliato per chi ha patologie renali o epatiche e per i diabetici. La soluzione? Rivolgersi ad un nutrizionista o un dietologo: la dieta è una cosa seria.

Foto | TM News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: