Flylady, ovvero l'autostima passa da un lavabo pulito

Casalinga disperata?

Lo so che siete trasgressive. Lo so che siete delle bombe di sensualità, ma so anche che avete una casa, un letto e una lavatrice e che come me siete costrette a misurarvi con il caos casalingo.

Che siate sposate, fidanzate, single o multi amanti credo che anche a voi tocchi lavare i piatti e pulire il pavimento. E non c'è niente di più frustrante che anteporre queste faccende ai nostri veri interessi.

Per cui ho preso la palla al balzo di una collega blogger (la potete leggere su blogapuntate), Silvia 29 anni, single e "mamma" di una criceta e di due tartarughe che mi ha parlato delle FlyLady ed è colei che ha creato la comunità italiana: ovvero delle casalinghe affatto disperate ma contente di prendersi cura dell'ambiente in cui vivono, perché è da li che impariamo a volerci bene.

Mi ha spiegato come organizzarmi per risolvere in maniera rapida tutte le faccende casalinghe. Non solo: iscrivendosi al gruppo italiano è possibile ricevere via mail tutti gli aggiornamenti preparati dalle FlyLady americane e i reminder, una specie di bussatina, che ci ricorda cosa c'è da fare in casa.

Ecco la cronaca della nostra chiacchiarata con il talk di gmail.

D.: Mi hai parlato di FlyLady, cos'è esattamente?

R.: E' un metodo per far diventare le pulizie di casa quasi un "gioco" ed uscire definitivamente dal caos.

D.: Solo le pulizie?
R.: La pulizia della casa è il punto di partenza: gli effetti di FlyLady sull'umore e sull'autostima sono quello che ha fatto appassionare centinaia di migliaia di donne a questo metodo.

D.: Ma in pratica in cosa consiste?
R.: FlyLady, attraverso 31 "babystep" iniziali, ci aiuta a crearci una routine quotidiana di manutenzione della casa. Ogni giorno, poi, attraverso missioni-gioco, ci si occupa di una delle 6 zone della casa: in questo modo possiamo dire addio alle pulizie di primavera, perchè la casa rimane sempre in ordine. Il tutto sempre per un massimo di 15 minuti per missione.

D.:Ma devi essere collegata ad internet?
Le missioni sono inviate tramite email un giorno in anticipo. In questo modo si può leggere di cosa si tratta anche dall'ufficio e svolgere poi quanto suggerito la mattina successiva prima di andare al lavoro o in pausa pranzo.

D.: E se si salta uno step?
R.: Pazienza, si recupera la volta successiva: per FlyLady la perfezione è "quella brutta parola che inizia con la P! Mai ossessionarsi, mai farsi prendere dal perfezionismo: dedicarsi alla casa, anche se non in maniera perfetta, è pur sempre una benedizione per la casa stessa e per chi ci vive, ovvero le persone che amiamo.

D.: E' un club? Si paga?
R.: Assolutamente no. Il fulcro di FlyLady è il sito (www.flylady.net) che ha come strumento principale la sua mailing list (gratuita) attraverso la quale vengono inviate le missioni quotidiane e i promemoria (ovviamente in inglese e con il fuso orario americano, però). Per questo è nato FlyLady Italia: traduciamo tutto il materiale indispensabile (e solo quello, quindi ci sono anche meno messaggi da leggere) e lo inviamo in orari compatibili con le nostre giornate!

D.: Ad oggi quanti iscritti avete?
R.: Circa 60. Siamo appena nati e mano a mano che si sparge la voce arrivano sempre più donne in cerca di un modo facile e divertente per mettere ordine nelle loro case... e nelle loro vite! FlyLady è valido tanto per la casalinga quanto per la manager in carriera, tanto per la donna single quanto per la madre di famiglia

D.: Personalmente vi verrò a trovare. Se vuoi aggiungere qualcosa...
R.: Mi fa piacere. Direi che a grandi linee ho spiegato tutto. Specifico che noi ci limitiamo a fare un po' "community" e a tradurre gli originali. Non abbiamo inventato niente di nuovo rispetto alle americane.

D.: Come ci si iscrive?
R.: Da flyladyitalia il gruppo è di Yahoo. E si trova una selezione dei post principali del gruppo yahoo americano (senza la pubblicità ai prodotti in vendita sul sito o alle trasmissioni di una radio online che ha fondato flylady) senza il problema di dover tradurre e di vederceli recapitati con il fuso orario loro (ricevere un promemoria sul fare il bucato alle 3 di notte non è molto utile!).

Il dizionario delle FlyLady

Babystep – i piccoli passi iniziali quotidiani che nell’arco di un mese ci fanno diventare a tutti gli effetti delle flybabies.

C.H.A.O.S. (Can’t Have Anyone Over Syndrome) – quella pericolosa malattia della nostra casa che ci impedisce di invitare persone ed essere fiere del posto nel quale viviamo.

Control Journal – una sorta di diario di bordo nel quale segnare le nostre routine e tutto quello che può esserci utile.

FLY – non sono solo le prime lettere di FlyLady, ma sono anche e soprattutto l’acronimo Finally Loving Yourself, volerti finalmente bene. E’ questo lo scopo finale del metodo FlyLady!

Flybaby – seguace del metodo FlyLady che muove i suoi primi passi Hot Spot – quei punti della nostra casa catalizzatori del disordine che vanno costantemente monitorati e sistemati.

Reminders – una sorta di post-it virtuali che vengono inviati sulla mailing list e che servono per ricordarci le varie attività da svolgere

Shine your sink! – il motto di ogni flybaby, significa “fai splendere il tuo lavandino”.

Swish and Swipe – la cura quotidiana del bagno.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail