A letto: sole o accompagnate?

Non so voi ma io preferisco il caldo torrido dell'estate al freddo pungente dell'inverno. Amo restare sdraiata al sole in spiaggia a cuocermi come una bistecca mentre il mio boy non si da pace cercando un pò di refrigerio in acqua o ovunque ci sia un pò d'ombra. Come si dice gli opposti si attraggono! Vi faccio altri esempi:

  • lei ama dormire nel buio più totale mentre lui preferisce dormire con le finestre spalancate e godersi le prime luci dell'alba
  • lui si addormenta come un sasso appena poggia la testa sul cuscino mentre lei non riesce a staccarsi dal romanzo appena comprato
  • lui a malapena si infila il piagiama mentre lei ci mette più di mezz'ora prima di coricarsi e quando si decide a farlo ha la faccia e le mani cosparse di crema dall'odore così forte da violentare le narici di chiunque
  • lei ha sempre freddo e dorme con la maglietta del pigiama infilata nei pantaloni e le babucce rigorosamente bene in vista fino al ginocchio mentre lui ha sempre caldo anche quando fuori c'è la neve e di piumone non se ne parla

Il riferimento a episodi prettamente serali e notturni è voluto e la mia domanda è questa: possibile che la diversità che spesso ci ha fatti innamorare, col tempo spinga molte coppie a scegliere di dormire in letti separati? Questo è quello che afferma un sondaggio della National Sleep Foundation secondo cui il 23 % delle coppie sposate in USA preferisce non condividere il talamo nuziale o almeno non sempre. Non vi sembra un pò eccessivo? O forse prima o poi in ogni matrimonio la questione si presenta inesorabile: dormiamo insieme o separati? Ditemi come la pensate.

  • shares
  • Mail