L'uomo che avrei sempre desiderato...essere

Siamo donne, e fin qua è tutto chiaro e volendo, pure certificabile. Pur essendo paghe della nostra femminilità, capita a volte di pensare come saremmo se fossimo nate uomini, come avremmo agito in una data circostanza se ci fossimo chiamate Mario o Francesco.

Oppure sentire che certi tipi di uomo sono caratterialmente molto simili a noi per certi versi, quasi da immedesimarsi nel loro modo di essere, mentre altri (forse la maggioranza?) decisamente lontani anni luce dal nostro modo di vedere e pensare.

Senza scomodare il complesso freudiano dell'invidia del pene, quello che vi propongo è riflettere sulla voi che vorreste essere al maschile, anche solo per provare com'è, per una volta sola, stare dall'altra parte della scollatura.

  • shares
  • Mail