Differenze tra uomo e donna: quando una storia finisce

rottura uomo donnaDopo aver affidato alla comicità di Luttazzi una delle puntate sulle differenze tra uomo e donna, oggi le affido alle parole del brano Le cose accadono della scrittrice esordiente Barbara Rosato, segnalatoci da un nostro utente, preso dalla rivista Omero.

Come i due sessi guardano indietro quando una storia finisce? La reazione è uguale, totalmente diversa o non dipende dalla differenza di genere? Nelle parole del racconto:


    Michael: Sono talmente stanco che non riesco a pensare. Come se me l' avesse ordinato qualcuno, di farlo. Di sedermi qui e di ripercorrere sistematicamente col pensiero quello che è successo nella mia giornata....o nella mia vita. Come se per qualche motivo uno dovesse sempre trovare un senso a quello che succede. Un senso, come dire, voluto dall'alto.

    Kathleen: Oggi il lavoro è andato bene. Lavorare mi sta aiutando. A volte mi sorprendo a sorridere e ad essere amabile con la gente che incontro e mi sembra che tutto sia normale, che niente sia successo. Poi mi ricordo. E allora sento una fitta allo stomaco. Da quell' istante non faccio altro che aspettare il momento in cui potrò correre in bagno e piangere. Questo quando sono in ufficio, perché qui a casa posso piangere dove mi pare, anche mentre mi lavo i denti.

Cosa ne pensate? Secondo voi uomini e donne possono reagire allo stesso modo alla fine di una storia o, qualsiasi reazioni essi abbiano è indipendente dall'essere uomo o donna e molto più legata al fatto di essere stati lasciati o quelli che lasciano? Raccontateci il vostro punto di vista nei commenti, e se avete segnalazioni per la rubrica delle differenze, segnalatele a pink!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail