Paola tra dolci tentazioni e simpatici animaletti

Torte a strati ricoperte di glassa, soffici ciambelline e dolci caramelle. Avete già l'acquolina in bocca? Allora, spero, che non resterete deluse, se vi dico che non parlo di cibo ma delle creazioni di una giovane ragazza napoletana, Annapaola Rapacciuolo, che crea bijoux con queste golose forme, ma anche tanti teneri e buffi animaletti. Ecco un'intervista in cui racconta di sé e della sua arte alle lettrici di Pink:

Ciao Paola, parlaci un po' di te.
Mi chiamo Annapaola, ho trenta anni, sono originaria della provincia di Napoli ma attualmente vivo a Bologna. Può sembrare strano ma ho preso il diploma magistrale, anche se il mio sogno è sempre stato quello di dedicarmi ad attività artistiche. Infatti, pur essendomi iscritta all'università non ho proseguito poiché ho capito ben presto che non era quella la mia strada, così ho seguito un corso regionale di incisione del corallo presso l'Istituto d'Arte di Torre del Greco e mi sono diplomata in Oreficeria presso l'Istituto Orafo "Il Tarì" di Marcianise, il più grande centro orafo del sud Italia; oltre a questo ho seguito anche un corso di design e ho ricevuto un premio (2°posto) in un concorso indetto dall'azienda G. Roberts di Roberto Giannotti. Successivamente ho seguito un corso di web design presso l'istituto Ilas di Napoli.

Come è nata la tua passione per le arti manuali?
Credo che sia nata con me, l'ho sempre avuta. Nella mia famiglia ci sono stati e ci sono commercianti, artigiani e artisti...forse è un po' "genetico"! E' anche vero che per essere creativi forse è indispensabile essere insoddisfatti e aver voglia o necessità di creare ciò che ai nostri occhi nel mondo ancora non c'è...io mi riconosco molto in questo. Anche il commercio mi ha sempre appassionato, ho iniziato da bambina alle elementari a rivendere penne colorate ai miei compagni di classe...il mio guadagno era di 100 lire a penna, di cui 50 le investivo per acquistare altre penne da rivendere! Poi, verso i 17-18 anni ,ho iniziato a vendere le mie creazioni in fiere e mercatini.

Quali sono i materiali e le tecniche che utilizzi?
I lavori che potete vedere sul mio blog e nel mio negozio ebay sono realizzati con paste sintetiche termoindurenti. Ne esistono vari tipi, quelle che uso io sono Fimo e Cernit. Non utilizzo stampi o formine, ma solo taglierini, spilli e tutto quello che trovo in giro! Il mio maestro di oreficeria diceva che un vero artista crea da solo i suoi strumenti, ed io sono completamente d'accordo. Avendo traslocato mezza dozzina di volte negli ultimi anni, la mia (costosissima!) attrezzatura da oreficeria è sparsa dovunque tra Napoli e Bologna, ma spero di poterla recuperare al più presto, anche se devo ammettere che la bigiotteria mi attira molto più dell'oreficeria.


Tra i soggetti scelti ci sono dei dolci, perché questa scelta?
I "dolci" sono una novità legata alla moda di quest'anno: li faccio da qualche mese, e sono davvero molto richiesti. Ho sempre amato realizzare oggetti in miniatura, e le miniature del cibo sono davvero un soggetto affascinante: realizzandole sembra spesso di cucinare dei veri dolcetti! I soggetti che amo realizzare più, però, sono animaletti dall'espressione stupita e tenera. Sono sempre stati molto amati dai miei acquirenti, c'è anche chi li colleziona .

T’ispiri a qualcuno o qualcosa in particolare nei tuoi lavori?
La mia ispirazione sono soprattutto le persone che ho intorno e quelle che acquistano da me, ascoltando loro capisco ciò che desiderano e cerco di crearlo. La mia soddisfazione più grande è l'espressione che hanno le mie clienti quando ricevono tra le mani l'oggetto desiderato: per un attimo tornano davvero bambine e dimenticano completamente tutto ciò che hanno intorno...in quel momento mi sembra di aver fatto qualcosa di "magico"!

Come pensi di sviluppare la tua attività? Resterà un hobby?
In realtà già da un paio di mesi non lo è più. In questi anni ho fatto i lavori più disparati e strani per mantenermi, ma ora mi sto dedicando a quest’attività a tempo pieno; sto eseguendo lavori su commissione per negozi e privati, e a volte sto sveglia notti intere per portare a termine tutto! Attualmente rifornisco due negozi:” Popi Village” a Roma (Outlet di Valmontone) e “La Perlineria” in via Ugo Bassi a Bologna. Spero in futuro di poter avere un negozio tutto mio, è sempre stato il mio sogno e ogni notte lo immagino... In un mondo in cui tutto è standardizzato vorrei poter offrire qualcosa di assolutamente folle e fuori da ogni schema! Da Dicembre parteciperò ai mercatini dell'associazione Artemare di Comacchio nei giorni del 21 e 24, quindi, se siete nei dintorni, vi aspetto!

  • shares
  • Mail