Le scarpe degli anni 70 più famose e in voga dell'epoca

scarpe-anni-settanta

Le scarpe in voga negli anni '70 sono, come l'abbigliamento, lo specchio della società e delle rivoluzioni culturali dell'epoca. Tra questi c'è la nascita del punk e la relativa moda fatta di pelle nera, borchie, anfibi e sneakers: scarpe come le Converse All Star e i Dr Martens diventano simbolo di un'epoca e vengono considerate ancora oggi calzature icona. Si respira voglia di libertà e ribellione, che nelle scarpe si traduce in comodità e a volte anche poca femminilità: vanno di moda i platform, i tacchi grandi e squadrati, le stampe geometriche.

Le scarpe degli anni settanta sono appesantite nello stile ma comode da portare, anche quando sono zatteroni vertiginosi della disco dance; il tacco a spillo è un'idea passata (o deve ancora fare il proprio boom), tuttavia le zeppe riscattano in qualche modo la sensualità che manca in quest'epoca. Gli zoccoli sono un must e diventano uno dei simboli dell'abbigliamento delle femministe, che rifiutano il tacco, considerato simbolo della schiavitù delle donne.

Scarpe anni '70

Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70

Le Timberland sono le scarpe distintive dei primi paninari, che le sfoggiano con jeans e piumini. Anche gli stivali cominciarono a prendere piede, prima con modelli stringati e alti da indossare con le mini gonne, poi gli stivali subiscono le stesse trasformazioni delle scarpe e assumono anche forme molto particolari. I seventies sono anni in cui riescono a convivere molte mode, non solo una, e dove lo street style è fonte continua di ispirazione per stilisti come Elio Fiorucci, Sonia Rykiel e Yves Saint Laurent, gli stilisti più celebri del periodo.

Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70
Scarpe anni \'70

Via | Prada, Louis Vuitton, Converse, Dr Martens

  • shares
  • Mail