Cosa fare in caso di gambe gonfie in gravidanza per evitare la gestosi


Aspettate un bambino e avete le gambe gonfie. Care mamme, non spaventatevi. Purtroppo si tratta di un disturbo molto comune, ma ci sono tanti consigli per migliorare la circolazione soprattutto per evitare la gestosi. Prima cosa, evitate di stare tanto sedute o in piedi. Il vostro corpo, soprattutto se il pancione è già ingombrante, ha bisogno di riposarsi ed essere sollevato dal fastidioso peso.

Cercate quindi, appena potete, di sdraiarvi e magari di appoggiare i vostri piedi su un cuscino al fine di migliorare la circolazione linfatica. In questo modo, inoltre, dovreste evitare di comprimere le vene del bacino ostacolando il ritorno del sangue. Perché le gambe si gonfiano? I responsabili sembrano essere proprio gli ormoni che rendono i vasi sanguigni più permeabili e favoriscono il ristagno di liquidi.

Per evitare o, quantomeno, tenere controllata la situazione, si consigliano degli impacchi di acqua e dei lunghi pediluvi a base di sale (ottimi anche contro la cellulite). Inoltre, fate delle belle passeggiate. È importante continuare a fare sport, anche durante la gestazione. Per la circolazione, l’attività migliore sarebbe il nuoto o la ginnastica in acqua.

Aiutatevi poi con qualche massaggio linfodrenante. La cosa migliore sarebbe andare da un esperto una volta la settimana, se non ve la sentite fateveli a casa. Partite dalle caviglie e massaggiatevi la gamba con movimenti circolari. Usate possibilmente qualche prodotto apposito, magari a base vite rossa o di ippocastano. Inoltre, cercate di consumare tanta frutta e verdura, soprattutto mirtillo rosso.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail