Eterne luride Converse

pulizia scarpe Converse All Star
Praticamente impossibile non avere un paio di All Star in casa. Che siano vostre, di figli o di mariti che faticano ad accettare gli anta, del modello tradizionale a mezzo stinco o di quello super nuovo aerografato in street art style, sono pronta a scommettere che almeno un esemplare di serie delle scarpe da basket più vendute nella storia mondiale dell’atletica sta occupando uno spazio della vostra scarpiera o più probabilmente uno spazio a caso sul pavimento.

Osservatele adesso: sono pronta a scommettere anche che la para in gomma sulla punta, originariamente bianca, ha assunto un colorito giallognolo, verdolino oppure a macchie fumè. Ammesso che le Converse appartengono alla categoria delle scarpe che diventano più belle dopo aver percorso chilometri di jungla, trincee di rave party, sabbie di riviera, la para non va d’accordo con questo para-dosso e fa eccezione.

C’è solo un modo efficace per pulirla come si deve, lasciando che il resto della scarpa conservi il fascino del vissuto: un batuffolo di cotone imbevuto di latte detergente. Facile. Le mamme che tendono a buttare le scarpe preferite dei figli possono trovare qui altri 7 consigli maniacali per la cura delle scarpe in generale.

  • shares
  • Mail