Chi spara a Capodanno non fa l’amore tutto l’anno

divieto di sesso Arriva da una cittadina in provincia di Napoli, Lettere, un’iniziativa davvero singolare per evitare gli infortuni provocati ogni anno dai botti illegali a Capodanno. Un’organizzazione di mogli e fidanzate si sono riunite e hanno dichiarato guerra ai loro partner, minacciando l’astinenza sessuale se la notte di Capodanno spareranno botti illegali.

Un po’ come Lisastra, l’eroina dell’omonima commedia di Aristofane, celebre per aver ricattato, insieme a tutte le altre donne elleniche, i loro uomini con lo “sciopero del sesso”, affinché ponessero fine alla guerra del Peloponneso, che da lungo tempo travagliava la Grecia. Il ricatto funzionò e le donne riuscirono nel loro scopo e sembra che sia destinata al successo anche questa iniziativa meridionale, tanto che la Provincia di Napoli ha già stabilito l’invio di SMS per la sera dell’ultimo dell’anno con un semplice messaggio: “Non sparare, fai l'amore”. Questa notizia, inoltre, ha fatto il giro del mondo e anche in Brasile si stanno creando dei comitati femminili per attivare questa proposta.

L’idea è di certo simpatica e serve ad attirare l’attenzione sia dei media che degli uomini, ma mi domando è davvero necessario usare il sesso per poter evitare che avvengano determinati incidenti e per convincere i nostri fidanzati ad avere cura della loro salute? Penso proprio di no. La donna se vuole conquistare un ruolo importante nella società ed essere rispettata non deve usare il sesso come arma, bastano poche parole per far capire ad uomo che sparare dei botti illegali è da stupidi.

  • shares
  • Mail