Cistite: cosa non mangiare e quali alimenti evitare

Quali sono gli alimenti migliori per chi soffre di cistite e quali invece dovrebbero essere evitati?

La cistite è una malattia molto comune tra le donne: per curare questa patologia si può ricorrere a farmaci, anche di origine naturale, ma non dimentichiamo che l'alimentazione gioca un ruolo importante sia per la prevenzione sia per la cura della cistite. Ci sono alimenti da preferire, perché ci aiutano a ridurre i sintomi dell'infezione, mentre altri sarebbero da evitare, perché rendono più intenso lo stato di infiammazione.

Tutti i cibi grassi, le bevande eccitanti come caffè e tè (se proprio non resistete, provate caffè decaffeinato e tè deteinato), le bevande alcoliche, quelle gassose, così come la cioccolato sarebbero da eliminare se si soffre di cistite, sia se la patologia è in corso, sia se ne abbiamo sofferto in passato, per evitare che torni. Dovreste mangiare generalmente più leggero e meno abbondante.

Cibi da evitare in caso di cistite


  • Bevande acide, alcoliche, gassose

  • Caffè e tè, ma anche la cioccolata

  • Formaggi stagionati, yogurt, panna acida.

  • Fave, fagiolini, cipolle, tofu, pomodori

  • Mele, albicocche, avocado, banane, agrumi, mirtilli neri, uva, pesche, ananas, prugne, melograno, rabarbaro, fragole

  • Carne e pesce in scatola

  • Frutta secca

  • Salse come maionese, ketchup, senape...

  • Alimenti fritti

Cibi consigliati in caso di cistite


  • Formaggi scremati non stagionati, latte

  • Insalata

  • Pere e cereali

  • Pasta, pane, patate, riso, carne e pesce freschi, si possono consumare.

  • Olio d'oliva

Se soffrite di cistite, chiedete consiglio al vostro medico, non solo per le cure, ma anche in merito all'alimentazione che dovreste seguire.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail