Dieta Dukan, cosa mangiare nella prima fase

Abbiamo già parlato della Dieta Dukan in più occasioni, prima spiegando di cosa si tratta e in cosa consiste, successivamente parlando degli alimenti concessi e dei menù da seguire per tutto il periodo in cui si decide di assumere tale regime alimentare.

Oggi, invece, ci concentreremo su cosa mangiare nella prima fase della Dukan, chiamata anche fase di attacco poiché dà il via alla dieta. Tale periodo può durare da uno a sette giorni in base ai chili da perdere. Se il calo del peso ponderale è significativo, occorre prolungare oltre la settimana ma per non incorrere in inconvenienti sarebbe opportuno consultare un medico prima di cominciare.

Se, invece, dovete perdere meno di 5 chili tre giorni possono andar bene. Vediamo nello specifico cosa dobbiamo consumare in questa fase, quali sono i cibi permessi e come vanno cucinati. Come in tutti i regimi ipocalorici, la frittura va evitata come anche tutti i grassi; si cuoce esclusivamente alla griglia, bollito, al vapore, al forno.

E' obbligatorio sostituire lo zucchero con l'aspartame, vietato anche il miele. Non si può usare l'olio e neanche il burro: per condire sono consentite solo spezie, erbe aromatiche, aceto e succo di limone. Quest'ultimo va usato solo per condire, non è ammesso infatti in questa fase il consumo di frutta e agrumi come anche i carboidrati. Il sale va ovviamente utilizzato con moderazione.

Non bisogna mai saltare i pasti ed è consigliabile iniziare la dieta in un giorno libero per potersi organizzare. Questa fase, infatti, "gioca" sull'effetto sorpresa metabolico che riguarda le reazioni del nostro organismo di fronte ad un consumo massiccio di proteine. L'intestino tenue lavora infatti moltissimo quando l'alimentazione si basa sui cibi proteici, è impegnato ad assorbire i nutrienti e quindi ha meno possibilità di sfruttare le calorie che vengono poco assorbite in tal modo.

Le quantità di cibo consentite sono libere, purché si consumino solo determinati alimenti, ovvero esclusivamente proteine, quali: carni e frattaglie, pesce, crostacei e frutti di mare, pollame e uova, prodotti caseari non grassi. Attenendovi a tali regole, la perdita di peso sarà dai 2 ai 5 chili. Non dimenticate di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e di camminare, tassativamente, almeno 20 minuti tutti i giorni.

Mangiate quando avete fame e anche di continuo, purché consumiate solo gli alimenti prescritti; le limitazioni sono solo per lo yogurt e il latte di soia, di cui sono consentiti fino a due bicchieri o vasetti al giorno.

Foto | Flickr

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail