Creata crema antirughe miracolosa? Non si sa, ma Avon giura di sì

Di Avon avevamo giusto parlato (male) due giorni fa, constatando che era una delle marche di cosmesi che aveva rinunciato di buon grado ad essere cruelty free per poter commercializzare i propri prodotti in Cina. Oggi scopriamo che il brand newyorkese urla al miracolo (probabilmente esagerando), mettendo in commercio una crema che prevede di fare concorrenza alla fama della pietra filosofale, trasformando in pelli lisce e tirate tutte le rughe che tocca.

La maison cosmetique la poteva chiamare Re Mida, in effetti, vista anche la vagonata di soldi che prevede di incassare, ma alla fine ha optato per Anew Clinical Pro Line Corrector Treatment, siero anti-età a base di Amino Fill 33 (A-F 33 per gli amici intimi), una proteina modificata in laboratorio, dai cervelloni di Princeton, che promette un miglioramento in stile Botox, in soli sette giorni. Il tutto senza invasive punturine.

Di vero c'è che Avon ha spedito, tra donne very important e very unknown, ben 10000 di kit di giovinezza in prova, riscontrando solo giudizi positivi. Certo, la favola si ferma ad un certo punto, perché nessuna delle "cavie" ha espresso un parere su cosa sia accaduto alla propria faccia una volta finito il trattamento. Del botulino, ad esempio, sappiamo che per mantenere il viso tirato esige un rinnovo ogni 3-4 mesi, prolungabili fino a 6 dopo un certo numero di applicazioni.

E della Anew, invece, non abbiamo dati in merito. Eppure questa mancanza di informazioni non sembra spaventare i produttori che prevedono un sold out di scorte per oggi, giovedì 13, data indicata per poter acquistare online il prodotto (esclusivamente dal sito Avon inglese), alla modica cifra di 30 sterline per 30ml, meno di 40 euro.

In Italia non sappiamo se e quando giungerà, nel frattempo restiamo scettiche, stavolta non solo per l'eticità del brand ma anche per la reale efficacia del prodotto, consapevoli che per adesso a impiastricciarsi il viso saranno solo i sudditi di Sua Maestà. E che Dio salvi la Regina...dalla tentazione di provarla!

Foto | Facebook - Avon Products, Inc

  • shares
  • Mail