Origami semplici da fare a casa: il fiore e gli animali più facili

L'origami è una bellissima tecnica giapponese che già nel nome spiega la sua arte: le parole "oru" e "kami" significano rispettivamente "piegare" e "carta" e l'origami, infatti, altro non è che piegare la carta. Le forme che ne escono sono le più disparate, tutte suggestive e coloratissime e non richiedono particolari conoscenze, anche se l'esperienza non fa altro che agevolare la maestria con cui si opera.

A casa ci si può esercitare con figure semplici e poi man mano andare verso le varianti più complesse. Oggi, con Pinkblog, vedremo come fare il fiore e gli animali più facili, come gli uccellini, per iniziare a divertirsi con la carta, sfruttando questa arte orientale che si tramanda da generazioni. Ci occorrono, ovviamente, tanti fogli colorati e un po' di pazienza. Alla fine i risultati saranno strepitosi.

Iniziamo dal fiore, una bellissima rosa rampicante con tanti petali. Ci serviranno una serie di fogli di velina di un bel colore acceso, i quali andranno sovrapposti e piegati interamente a fisarmonica. A questo punto bisogna piegare a metà la striscia ottenuta e legarla al centro con un filo di lana. Per rendere più reale il fiore smussiamo le punte, attondandole come fossero petali.

Apriamo i fogli, prima da una metà e poi dall'altra, facendo prendere volume ai vari petali e modellandoli con le dita. Apriamo l'altra parte sempre in direzione della prima corolla e facciamo altrettanto. In pochi minuti avremo un bellissimo fiore che potrà essere usato come fiocco ferma pacchi o come decorazione per dei festoni di auguri.

Per fare dei simpatici uccellini ci servirà della carta quadrangolare (tipo 20x20cm) che andrà piegata al centro, sia da una parte sia dall'altra (alla fine le pieghe segneranno quattro quadrangoli). Ruotiamo il foglio dalla parte degli spigoli e facciamo lo stesso lavoro, sia da una punta sia dall'altra.

Apriamo un lato e ripieghiamo all'interno una punta, facciamo lo stesso dall'altra parte: così fatto otterremo una base quadrata. Pieghiamo ancora la carta, partendo da un angolo del quadrato, verso il suo centro e facciamo lo stesso da amblo le parti. Ribaltiamo il foglio e usiamo la stessa tecnica dalla parte opposta. Alla fine avremo una forma ad aquilone.

Il triangolo più piccolo dell'aquilone va piegato verso l'interno e poi riaperto, assieme ai due angoli piegati in precedenza. Tenendo fermo con le dita il triangolo apriamo il foglio sollevandolo dall'interno. Apriamo del tutto e creiamo nuovamente una forma romboidale. Rigiriamo il foglio e apriamo le punte. Tenendo sempre il foglio dal triagolo riapriamo come abbiamo fatto in precendeza, sollevando dall'interno.

Creiamo ancora la forma a rombo, piegando lungo la diagonale più lunga. A questo punto dobbiamo creare la forme dell'uccellino sollevando una punta del rombo e ripiegandola verso l'interno, facendo sporgere un pezzetto di foglio verso l'esterno. Facciamo lo stesso lavoro dalla parte opposta e iniziamo a piegare anche le ali.

Dei due triangoli grossi rimasti bisogna piegare verso l'interno sia l'uno sia l'altro con una doppia piega. Gli ultimi dettagli saranno dare una direzione alle ali e dare più armonia all'animaletto nel suo complesso. Comprendendo bene la vostra confusione, vi allego il video. Farlo è molto più facile che spiegarlo, posso assicurarvelo. Buon origami!

Video | Youtube

  • shares
  • Mail