Tutti pazzi per Michelle Obama

In fondo c'era da aspettarselo: Michelle Obama piace quanto e più del marito presidente. Poco tempo fa parlammo di lei su Pink e oggi, all'indomani del giuramento di Barak è scoppiata la Michelle-mania. Si studia il suo look, si esalta la sua personalità e sui social network impazzano i gruppi a lei dedicati.

Su Facebook c'è quello ufficiale, che conta oltre 258.000 iscritti, e quelli che a lei si ispirano direttamente. Come quello che rivendica l'orgoglio delle donne alte come lei "Tall women for Michelle Obama" (perchè ce n'era bisogno??) a quello di vari gruppi di omosessuali che l'hanno eletta a propria icona. La prima firs lady di colore alla Casa Bianca come portavoce degli appartenenti alle altre minoranze.

Fa molta simpatia il trasporto che il neo-eletto presidente sembra avere nei confronti della propria compagna. Scene di effusione subito dopo l'elezione e al momento del giuramento che, non so voi, ma a me, facendo i paragoni con le altre coppie presidenziali statunitensi che ho avuto modo di conoscere, hanno fatto molta tenerezza. Una coppia giovane e affiatata, questa è l'immagine che ho.

E' pur vero che un politico consumato può fingere questo e altro davanti alle telecamere, ma ci sono delle cose che bucano lo schermo e non si possono recitare. Giovani, belli, innamorati. Un presidente dal sorriso comunicativo e dal piglio entusiastico, una moglie bella, elegante, sinuosa, dall'immagine decisa e sicura di sè. Una bella immagine femminile, di una compagna che sa stare accanto al marito ma non oscurarsi dietro la sua figura. Una donna con la D maiuscola. Io faccio il tifo per lei, stiamo a vedere che succederà.

  • shares
  • Mail