Uomini casalinghi che passione!

Chi lo dice che gli uomini in casa non sanno dove mettere le mani? Il casalingo esiste e, contrariamente a quanto si pensi, non è affatto disperato, anzi. I tempi cambiano, i vecchi equilibri sembrano saltare e questo non sempre e necessariamente porta conseguenze negative. Nello sforzo di adattarsi alle nuove esigenze assistiamo alla nascite di figure inedite ai più (sicuramente inedite in Italia) come quella appunto del casalingo. E non per caso e non per una volta sola.

Tanto che è nata un'associazione, la ASUC (Associazione Uomini Casalinghi) che vanta svariate centinaia di affiliati e che tutela e aiuta quella nascente categoria rappresentata dai maschi angeli del focolare. E con tanto di sito internet che elargisce consigli pratici per affrontare al meglio le sfide che l'attività domestica e la gestione di una famiglia impone.

E se pensate che un uomo dietro i fornelli o ai comandi dell'aspirapolvere sia meno macho vi sbagliate di grosso. Tra i punti cardine dell'ASUC infatti c'è il "prendersi cura della dimensione interiore della propria identità maschile". Un panno ben stirato o un bucatino al dente non inficieranno di certo la vostra virilità anzi....sapete quanto può essere sexy un uomo che si prende cura della propria donna o della propria famiglia?

E se, ad ogni modo, penso siano ancora pochi i gentiluomini che mollano il lavoro (o dati i tempi è il lavoro che molla loro) e si dedicano anima e corpo alla casa e alla cura della famiglia, è pur vero che - come recita il sito - "manager, professionista, operaio, impiegato, sportivo. Smessi i panni professionali, tutti gli uomini sono anche casalinghi, svolgendo all’interno della casa, qualsiasi faccenda domestica e investendo attenzioni ed energie nella cura dei propri figli". Parole sacrosante.

Ancora sono dure a morire le vecchie convinzioni secondo le quali il maschio italico una volta entrato tra le quattro mura domestiche si spaparanza davanti alla tv, birra in mano e piedi sopra il tavolino in perfetto stile Homer Simpson. Eppure qualcosa si muove. Di necessità virtù, con le donne che ormai devono lavorare fuori e un solo stipendio che non basta, è necessario dividersi i compiti.

Personalmente mi accorgo di incontrare sempre più uomini in giro per supermercati, indecisi se scegliere un detersivo piuttosto che un altro, a confrontare l'offerta più conveniente sull'olio d'oliva e le confezioni di carne formato famiglia. E sapete una cosa? Non lo trovo affatto strano...

  • shares
  • Mail