Amici dopo la fine di un amore si può?

Tanto per mantenere fede al mio spirito di contraddizione, mentre tutti siete reduci da uno sdolcinato fine settimana all'insegna di tanto amore, cioccolatini, rose e San Valentino, oggi vi parlo di storie che sono finite. E quindi di ex. Quella parola della quale tutti noi ad certo punto della vita tutti impariamo il significato. Dagli ex non si sfugge, prima o poi tutti ci troviamo a doverci fare i conti. Un fidanzamento, un matrimonio, una convivenza, anche una storia passeggera...non importa. Tanto attuale, sempre attuale, al punto da averci fatto un film, in uscita ora nelle sale italiane.

Ingombranti o evanescenti, portatori di bei ricordi o solo di sofferenze, il quesito rimane sempre quello: si può rimanere amici di un ex? Esiste amicizia dopo l'amore? Ci sono varie scuole di pensiero a riguardo, la più diffusa dice che amicizia ed ex sono due parole che nella stessa frase stridono. Altre invece, supportate da validi esempi, predicano l'affetto eterno tra gli ex innamorati, che trasformano un sentimento intenso in uno altrettanto intenso ma di diversa natura.

Logicamente molto dipende da come ci si è lasciati. Ritengo poco probabile riuscire ad instaurare un sincero rapporto d'affetto e stima con l'ex marito che a suon di avvocati e carte bollate ha cercato di portarci via figli, cani, gatti, casa e serenità, mentre non è impossibile - anche se ci vuole tanta buona volontà - riuscire col tempo a trasformare un grande amore in una grande amicizia che continua, se la storia giunge naturalmente al suo esaurimento. Quando un bel giorno ci si guarda e ci si scopre più amici che amanti, e si continua a voler nella propria vita una persona fantastica, anche se con un altro ruolo.

Voi che ne dite? Vi propongo un piccolo sondaggio!

  • shares
  • Mail