Regina Catrambone, la donna che salva i migranti con la sua Phoenix

Regina Catrambone è una donna speciale, che ha deciso di dedicare la sua vita agli altri: ha messo a disposizione la sua barca Phoenix per salvare dalle acque del Mediterraneo i migranti.

Part of a group of twelve would be immig

Dedicare la propria vita agli altri non deve essere un sacrificio, ma un gesto d’amore. È così per Regina Catrambone, che a bordo della Phoenix, una barca molto solida, salva i migranti in mare. Il progetto Moas di Christopher e Regina Catrambone è estremamente importante: in 60 giorni di missione l’estate scorsa ha aiutato 3000 persone.

Chi sono Christopher e Regina? Sono una coppia di cittadini privati, che risiedono a Malta. Lui è americano e lei italiana e hanno davvero dato tutto in questa missione umanitaria.

Eravamo in mare due anni fa. In rotta per la Tunisia dove ci stavamo dirigendo per affari. Tra le onde abbiamo scorto una giacca beige. Mi sembrava quasi un fantasma, con le braccia che fluttuavano scendendo giù nel blu scuro del mare. Sapevamo che c’erano tante persone che morivano nel Mediterraneo, ma in quel momento, la morte di quelle persone si materializzava davanti a noi.

Ha raccontato Regina. Questo è stato l’inizio del loro progetto, per fare in modo che meno gente possibile anneghi nelle acque del Mediterraneo. La Phoenix è colma di salvagenti e beni di prima necessità. La nave è stata attrezzata per accogliere le persone e al tempo stesso per salvare i migranti in mare.

Via | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail