Il corpo come mezzo di espressione nella campagna delle giornaliste argentina

Si può esibire il corpo per tanti motivi diversi, anche per lanciare messaggi sociali e combattere i pregiudizi: ecco la campagna di Manifiesta.

Manifiesta

Il corpo della donna è sempre visto come merce, come un oggetto. Nelle pubblicità accanto a un buon profumo c’è una signora seducente, accanto a una macchina nuova c’è una ragazza in minigonna e di fianco a un presentatore c’è sempre una showgirl. Una visione assolutamente maschilista e irrispettosa.

Manifiesta è una cooperativa di giornalisti ed esperte di comunicazione online che sta cercando di lavorare per promuovere la parità tra gli individui e ovviamente si parla di parità razziale, sociale e di genere. L’ultima campagna lanciata è molto bella: il corpo della donna si è trasformato in un manifesto, su cui scrivere messaggi di uguaglianza.

Le donne e anche gli uomini che hanno preso parte a questa iniziativa, intitolata Perfecto es el cuerpo que se manifiesta, mostrano il loro corpo nudo o quasi (coperto da lingerie) con messaggi sociali (proprio come la foto che vediamo in alto), per sconfiggere i pregiudizi e gli stereotipi.

Via | Manifiesta

  • shares
  • Mail