Colpi di sole o shatush: cosa scegliere per l'estate 2015?

In dubbio se scegliere i colpi di sole o lo shatush per l’estate 2015? Ecco che cosa fare in base all’effetto che vogliamo ottenere.

shatush

Non è facile avere un look impeccabile per i capelli in estate. Il sole, magari le vacanze spartane o avventurose, per non parlare dell’acqua di mare e della piscina rovinano la colorazione in modo evidente. Considerate quindi, che se non avete i capelli bianchi, è sicuramente meglio evitare la tinta e favorire una decolorazione leggera.

Se decidete per i colpi di sole, che sono il metodo più tradizionale per creare dei contrasti, il consiglio è quello di farne tanti ma sottile. Prima di tutto l’effetto striscia pedonale non è più di moda e poi dà subito un senso di trascuratezza, inoltre ciocche sottoli creano una bella gradazione schiarite dal sole. Alla fine dell’estate dovrete fai i conti con la ricrescita, ma non dovrebbe essere eccessivamente evidente. Il secondo consiglio è schiarire poco (uno o al massimo due toni) perché sole, sale e cloro faranno il resto.

Lo shatush è sicuramente più moderno e di tendenza. È anche una tecnica molto più raffinata. In questo caso la decolorazione non avviene a strisce ma sulla lunghezza del capello: crea quindi una gradazione leggera che va da una base più scura a una punta più chiara. Si utilizzano delle tinte e l’effetto è bello, se ben realizzato. Purtroppo si vedono degli shatush orribili in giro e molte donne sembrano affette dalla sindrome della ricrescita.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail