Rinnovare la camera da letto per renderla più colorata e originale

In tv impazzano i programmi di makeover delle case, così come quelli che propongono una serie di idee per il fai da te, per abbellire gli angoli più anonimi e/o noiosi della nostra dimora. Pinkblog segue la scia e, lungi dall'invogliarvi ad acquistare trapano, chiodi da tappezziere e una cassetta degli attrezzi, vi dà alcuni semplici consigli per rinnovare la camera da letto, per renderla più colorata e personale. Leggete la nostra piccola guida, magari potrà tornarvi utile.


  • Fate pulizia - La prima cosa da fare é selezionare tutto ciò che avete nella camera e decidere cosa tenere e cosa no. Potete fare tre liste, una con le cose da tenere, una con quelle da regalare e una con quelle da riporre in cantina o da buttare. Questo vi sarà molto utile perché inizierete a liberare la stanza dalle cianfrusaglie e a riappropriarvi degli spazi.


  • Decidete lo stile - Il secondo passo è capire quale tema volete dare alla stanza. Pensate a ciò che vi piace: musica, viaggi, moda, etc. e iniziate a immaginarvi come queste cose possano entrare nel vostro nido. Magari potete pensare a dei lampadari pop o a delle suppellettili etniche, o a delle tende coloratissime, magari fatte con strati di diverso colore. Non esiste limite.

  • Rinfrescate le pareti - Soprattutto se non lo fate da tanto, dare una mano di bianco alle pareti è un punto importante, perché svecchia subito la stanza. Approfittatene per osare con i colori: magari potete optare per il bicolor, con i muri speculari della stessa tinta e gli altri due di una diversa, oppure potete dare più stile, facendo espodere l'arcobaleno fra le quattro pareti, o ancora potete puntare sul monocromatico deciso, per dare carattere alla stanza.

  • Ridisegnate la disposizione dei mobili - Non è mica detto che per rinnovare sia necessario acquistare. Magari basta solo rendere più funzionale il nostro angolo spostando i mobili, forse anche ridipingendoli, creando un particolare effetto e uniformandoli alla nuova stanza. Facciamo un po' di prove su carta, metro alla mano, di come potremmo riposizionarli e quando la possibile sistemazione di piace, reinventiamoci gli spazi. Non avete idea di quanta luce si riesca a liberare semplicemente posizionando meglio armadi, letto e scaffali.

  • Aggiungete qualche dettaglio - Il letto è piatto ma non ce la sentiamo di cambiarlo? Bene, aggiungiamogli qualcosa, come ad esempio una testiera dipinta sul muro. L'illusione ottica è affascinante e poi è la moda del momento, quindi perché no? Se poi abbiamo un letto con una struttura importante, magari ridipingerlo può dare più aria all'ambiente. Sia la ghisa, sia il legno si prestano bene alla verniciatura, purché scegliate le vernici giuste per questi materiali.

  • L'importanza di biancheria e tappezzeria - Se volete mettere la firma alla stanza, affinché nessuno dubiti che sia proprio vostra non tralasciate la scelta di tendaggi, lenzuola e copriletto. Le tende, già da sole, cambiano la faccia all'ambiente, quindi occhio a come le scegliete. Se lo stile che volete dare è lo shabby chic, molto in voga in questo momento, i tendaggi dovranno avere un'aria piuttosto antico-romantica per non sembrare fuori posto. Perfetto è un modello provenzale, con tessuti vaporosi e leggeri, chiusi da fiocchetti color lavanda o la tenda della nonna, con i ricami. Bellissima.

  • L'importanza dei punti luce - L'illuminazione è un aspetto che troppo spesso si tende a sottovalutare nell'arredare, ma se esistono dei light designer che campano proprio di questo, forse vuol dire che la posizione della lampada da scrivania o quella del comodino ha una certa importanza ai fini estetici. Certo è che la funzionalità va messa sempre al primo posto, specie se la camera da letto non è solo il luogo dove dormite, ma anche quello dove studiate, leggete, vi rilassate. Non è sciocco pensare di giocare anche con colore e intensità delle luci, oltre che con gli oggetti stessi. Sentitevi vostro quel candelabro nero, se la vostra anima è noir e metteteci pure sopra lampadine che simulano la fiammella delle candele. La vostra camera la dovrete amare.

  • Gli accessori che riempiono - Tappeti e specchi in primis, sono dei riempispazi ottimali. In particolare gli specchi creano profondità alla stanza e quindi vanno messi nei punti strategici, affiché riflettano il mondo esterno e diano più luminosità. Bene quindi se sono posti in direzione di una finestra, ma mai, attenzione, che abbiano luce diretta, perché tenderebbero a rovinarsi. Il Feng Shui poi ha tutto un capitolo a sé stante circa la dimensione e la disposizione degli specchi in casa, ma ovviamente per chi non abbraccia la filosofia orientale poco conta. Per ciò che riguarda i tappeti, ricordate che la grandezza è importante. Se avete una stanza piccola, prediligete tappeti piccoli o un unico tappeto che sia al centro della camera o che spunti da sotto il letto. Se è troppo sproporzionato rispetto all'ambiente, rischierete di sentirvi un po' soffocare. Stessa storia per i quadri, che vanno centellinati e posizionati per abbellire e non per rubare spazio a voi.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail