I sintomi dell'influenza: come riconoscerli e intervenire con cure immediate


L’influenza è alle porte. Con il cambio di stagione e i primi freddi, arriva puntuale anche il più classico dei malanni. È molto importante imparare a riconoscere immediatamente i sintomi, per curarsi nel modo più opportuno e tempestivamente. State in allerta in caso di febbre (generalmente accompagnata da brividi), mal di testa, malessere generale, mancanza di appetito, dolori muscolari e osteoarticolari.

Esistono poi anche sintomi respiratori, come la tosse, il mal di gola e la congestione nasale. Non sottovalutate neppure la presenza di congiuntivite. Nei bambini, inoltre, si possono manifestare anche nausea, vomito e diarrea. Come capite non è facile, perché molti segnali sono comuni a diverse malattie.

La cosa migliore, come sempre, è rivolgersi sempre al medico, prima di intervenire con dei farmaci. I prodotti più indicati sono gli antipiretici (che abbassano la febbre, proprio come il paracetamolo), gli analgesici (che agiscono sul senso di malessere, sui dolori a testa e ossa) e gli antinfiammatori.

È molto importante bere molto, per evitare disidratazione e stare ovviamente leggeri. Sfatiamo infine un ultimo dubbio. Per l’influenza non serve prendere l’antibiotico. Questo prodotto è attivo contro le infezioni batteriche e perciò, nell'influenza, patologia di origine virale, non hanno alcun effetto. Lasciate quindi che sia il medico a stabile quale farmaco sia più indicato.

Volete stare lontani da questo virus? Non è semplice e tra l’altro è altamente contagioso. Bisogna stare attenti ad alcune norme igieniche, come lavarsi spesso le mani, soprattutto dopo essere stati a contatto con altre persone e/o in luoghi pubblici. E poi esiste la vaccinazione, molto efficace per prevenire la malattia e alcune complicanze.

Via| Salute.gov.it

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail