I preservativi griffati da Alexander Wang

preservativi griffatiDifficile che sul momento si riesca a distrarsi tanto da ricordarsi che il preservativo che si sta usando è griffato da uno degli stilisti emergenti più promettenti degli ultimi anni. Ma visto che lo stilista ha sfilato durante la settimana della moda di New York proprio a cavallo del giorno di San Valentino, la proposta appare meno insolita e più mirata ad attirare curiosità e dunque pubblicità a buon mercato (che non guasta, vista l’aria che tira e i molti party del dopo-sfilata annullati).

C’è anche del buono, però: i preservativi firmati sono stati creati in collaborazione con Planned Parenthood e i proventi della vendita online andranno proprio all’associazione americana che si occupa di corretta informazione sulle malattie sessualmente trasmesse, aborto, salute dei bambini, contraccezione preventiva e d’emergenza.

In fondo, forse non era Alexander Wang che andava cercando pubblicità – anche perché non ne avrebbe davvero bisogno – ma lo stilista ha prestato il proprio nome e l’enorme visibilità connessa alle sfilate in corso per la causa che troppo spesso viene presa sottogamba da chi liquida la questione della sicurezza sessuale con un “figurati se succede proprio a me”. Rassicuratevi: questi preservativi non presentano alcuna bizzarria stilistica. Wang si è limitato a disegnare la confezione.

Via | NYmag.com

  • shares
  • Mail