Le 5 regole per sopravvivere ad una serata con l'ex

Gli ex sono così, o li si tollera oppure no. Se poi il fato ci rimette sulla loro strada, potrebbero essere dolori. Ecco come superare una serata non cercata insieme a lui

Amicizie in comune, eventi a cui nessuno dei due può esimersi dal partecipare (es. matrimoni di persone care ad entrambi) o il classico e terribile fato, possono essere le "cause" che ci portano, nostro malgrado, a rivedere l'ex. E se i rapporti si sono chiusi con tanti non detti, l'obiettivo è cercare di abbozzare e sperare che il tempo passi in fretta.

Magari in quei casi può essere d'aiuto seguire queste 5 regole d'oro per sopravvivere ad un incontro con l'ex principe azzurro/principessa rosa.


  • Mostrarsi affabili - "Ama il tuo nemico ed egli impazzirà", il che si traduce nell'essere garbati e cortesi, anche se la persona in questione ci ha spezzato il cuore.

  • Mostrarsi distaccati - Ovviamente non vorremmo mai che l'ex pensasse che gli siamo ancora affezionati, perciò tanta gentilezza va unita anche ad un rigoroso distacco (leggi: niente/poco contatto fisico).

  • Immaginare che sia una persona estranea - Per aiutarci a non saltargli alla gola, se ci ha fatto soffrire tanto, rimuoviamo i cattivi pensieri e immaginiamo che sia un perfetto estraneo, ci aiuterà a stare meglio.

  • Non bere alcolici - Se siamo ad una festa comune evitiamo di sfogarci con l'alcol, una ciucca ci metterebbe infatti a rischio di pessime figure.

  • Non cercare vendetta - Se il fato ci ha fatto incontrare non significa che sia l'occasione per punire l'ex dei suoi misfatti. Anche in questo caso salvaguardiamo noi stessi e mostriamo seraficità, non astio. È per il nostro bene.

Gallery | da Flickr di JD Hancock; j.o.h.n. walker; amslerPIX; Pink Sherbet Photography; LaVladina

  • shares
  • +1
  • Mail