Anna Tatangelo testimonial senza veli per la Lilt, scoppia la polemica sul web

Anna Tatangelo mentre abbraccia il suo seno come segno di protezione per la Lilt: è questa l’immagine della discordia che sta facendo discutere le femministe.

Anna Tatangelo è la protagonista della nuova campagna della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) per prevenire il tumore al seno. È stata fotografata nuda mentre stringe il seno fra le braccia. Non si vede assolutamente nulla e la foto non è volgare, anche se può risultare provocante. Immediatamente si sono scatenate le polemiche.

In molti sul web hanno scritto alla ministra della Salute Beatrice Lorenzin, tra cui Le Amazzoni furiose, un gruppo di donne toccate dal tumore e attive su Facebook, affinchè venga ritirata questa campagna: per parlare di tumore al seno non è necessario spogliarsi. La cantante ha risposto agli attacchi così:

"Sono dispiaciuta ma anche un po' indignata per quello che è stato scritto riguardo la mia campagna LILT ho sempre pensato che la promozione di una causa così importante per tutti fosse inattaccabile. Mi sbagliavo, perché si è riuscito a fare polemica anche su questo. […] Ricordo che sono stata scelta anche per questo, perché ho 28 anni e sono una donna e una mamma che sostiene uno stile di vita sano per se stessa e suo figlio.

Il presidente di Lilt, il senologo chirurgo Francesco Schittulli, ha aggiunto:

“E’ una campagna di prevenzione non rivolta alle donne malate, ma alle giovani e giovanissime. Quella posa che ha offeso le firmatarie della lettera, sono sincero, è stata voluta perché è un'immagine positiva, impegnata a mantenere il proprio stato di salute, di benessere. Non ho mai pensato a una posa da calendario. Quello è un abbraccio che protegge il seno. E ho pensato a una testimonial che possa parlare alle nostre figlie"

  • shares
  • Mail