L'amore ha lo stesso effetto dell'alcol sul cervello

L’amore e l’alcol hanno influenze simili sul nostro cervello. Lo ha scoperto uno studio inglese: ecco l’interessante meccanismo.

Quando si dice ubriachi d’amore non si sbaglia, perché sembrerebbe che l’amore faccia gli stessi effetti dell’alcol sul nostro cervello. Lo dimostra uno studio pubblicato su Neuroscience and Biobehavioral Reviews e ripreso da Focus, in cui si evince che alcol e ossitocina compiono un’azione simile sulla nostra mente.

Per fare chiarezza, l’ossitocina è chiamato ormone dell’amore o della felicità ed è prodotto dall’ipotalamo. Le donne lo conoscono bene perché di solito è la chiave di volta per consolidare, fin dal primo sguardo, la relazione tra mamma e neonato. L’ossitocina, però, è importante anche nei rapporti sociali, di solito aiuta a scaricare ansia, stress e paura, tutti sentimenti negativi.

Questo meccanismo ci rende più aperti agli altri e ovviamente più intenzionati a flirtare. Non è tutto rosa quel che appare, attenzione. Molto spesso questo eccesso di fiducia verso gli altri e verso il mondo ha degli effetti collaterali, simile a un eccesso di consumo di alcol (la classica sbornia). Lo hanno dimostrato Ian Mitchell e i colleghi della Scuola di Psicologia dell'Università di Birmingham (Gran Bretagna) con un interessante esperimento.

Le due sostanze sembrano intercettare recettori diversi nel cervello, ma agiscono in modo analogo sui recettori del GABA (un neurotrasmettitore inibitore) nella corteccia prefrontale e nelle strutture limbiche. Questi circuiti neurali controllano come percepiamo ansia e stress nelle situazioni sociali (per esempio, durante un colloquio di lavoro, o quando chiediamo di uscire a qualcuno che non conosciamo). Alcol e ossitocina possono far sembrare queste situazioni meno spaventose.

Via | Focus

  • shares
  • Mail