Milano Fashion Week: Gianfranco Ferrè e la sua collezione primavera-estate 2013.

Scritto da: -

MFW Gianfranco Ferrè

Si chiude oggi la settimana della moda a Milano e la città si sveglia sotto un cielo plumbeo e grigio. Ovviamente questo tempo non ferma nè gli addetti ai lavori che corrono da una sfilata all’altra nè le vere e proprie sfilate.

Alle 12.30, nella storica sede in via Pontaccio 21, hanno sfilato le donne di Gianfranco Ferrè, presentando la collezione per la prossima primavera estate 2013, mostrando le creazione dei due creative directors Stefano Citron e Federico Piggi.
MFW Gianfranco Ferrè
MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè
La formazione architettonica di Gianfranco Ferrè si è sempre vista all’interno delle sue intere collezione, linee nette e precise, tagli puliti, con un’identità forte e bene distinta. Dopo la sua prematura scomparsa, lo stile del brand è continuato su questa linea e anche in questa sfilata, dive i tagli degli abiti e degli accessori riportano alla mente le forme geometriche, lo stile inconfondibile di Ferrè.

La pelle, la seta e lo chiffon sono combinati insieme, dando l’impressione di un tessuto unico, con giochi di contrasti tra opaco e lucido, creando un fil rouge per l’intera collezione. “Corto” è la parola d’ordine: si ai mini-dress e agli shorts a vita alta; poco spazio ai pantaloni, che cadono morbidi sulla figura allungandola.

Le camicie, segno distintivo di Gianfranco Ferrè, sono presenti anche in questa sfilata, con tagli decisamente femminili, con tessuti alternativi giocando con l’effetto trasparente, dato dall’uso dello chiffon e dalla sovrapposizione di diversi pezzi. In alcuni modelli scompaiono i bottoni per dare spazio a spalline imponenti dal taglio triangolare.

Gli scolli degli abiti sono decisamente diversi per tutta la collezione, da quelli quadrati a quelli a V profondissimi, per poi passare ad abiti accollati, un mix che permette di scegliere il modello perfetto per le nostre esigente. In molte sfilate il colore è stato protagonista di intere collezioni, qui sono il bianco e il nero a regnare sull’intera collezione, con qualche accenno di bronzo, argento e pitonato, perfetti per creare abiti dall’eleganza innata.

Le calzature sono per tutti gli abiti dei sandali ridotti all’essenziale: plateau, tacco sottile e legati alla caviglia. I colori riprendono in  tutto e per tutto gli abiti e gli accessori: nero, bianco, argento, pitonati e dai toni bronzati. Tra gli accessori risaltano pochette dalla forma rettangolare ed esagonale, create dall’accostamento di diverse lavorazioni di pellami, e cinture dal taglio maschile con fibbie imponenti in acciaio.

Proprio le cinture nascondono una doppia visione dell’accessorio: di primo impatto sembrano molto rigorose e poco femminili, ma la particolarità delle applicazioni sull’intera lunghezza, che riportano alla mente elementi naturali, dona uno stile femminile e romantico all’accessorio.

Particolare attenzione anche ai capelli caratterizzati da una doppia riga, che partendo dalla fronte crea una V che si ricongiunge nella parte posteriore della testa andando a creare una coda bassa, pettinatura molto lineare e pulita come l’intera collezione. Per il make up, anche in questa sfilata particolare focus per le sopracciglia e un leggero contouring sul fiso creando un look quasi androgino.

Stefano Citron e Federico Piggi sono riusciti a creare una collezione rispettando lo stile inconfondibile di Giangranco Ferrè, fondatore della casa di moda scomparso nel 2007, dando vita ad una donna fiera ed elegante.


MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè
MFW Gianfranco Ferrè
MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè MFW Gianfranco Ferrè

Vota l'articolo:
3.63 su 5.00 basato su 8 voti.