Purex, il movimento di chi arriva vergine al matrimonio

Arrivare casti al momento delle nozze: è Purex, il movimento che unisce le persone che credono nel sesso come amore di Dio.

La voglia di toccarsi, di stare insieme, di amarsi è un sentimento naturale quando si sta insieme. C’è qualcuno, però, che ha scelto di amarsi diversamente, senza superare quel filo invisibile dell’intimità. Sono le coppie del movimento Purex, che hanno scelto la castità fino al matrimonio. Il movimento è stato creato a Milano nel 2011 da Giuseppe Punto e Stefania Spezzacatena, una coppia di pastori trentenni della chiesa pentecostale Ministero Sabaoth.

Stefania è anche l’autrice del libro «Scelte allo stato puro», nel quale racconta la sua posizione sul sesso, vissuto come un regalo di Dio, un regalo da aprire il giorno delle nozze.

“noi non siamo contro il sesso, ma il punto centrale resta la fede. Per noi è importante riportare la sessualità allo stato puro, insegnando il valore del corpo”

E se non dovesse esserci intesa:

“In tanti ci chiedono: e se dopo le nozze scopro che a letto non va? A loro rispondo che è impossibile: l’amore, come lo ha concepito Dio, è amore che dona: la compatibilità si costruisce insieme, con altruismo. Per questo, se ci si ama, a letto funzionerà per forza”

Fonte | Corriere

Via | Facebook

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO