Pancia gonfia? Scopri le cause e rimedi naturali più efficaci

Di questo argomento Pinkblog ne ha parlato altre volte, soprattutto nel periodo caldo, quando il problema della pancia gonfia è più sentito. Ma la realtà è che durante tutti i cambi di stagione il nostro stomaco fa qualche bizza in più ed esige un po' di cure. Importante è, quindi, scoprire le cause del gonfiore e fronteggiarlo coi rimedi naturali più efficaci.

È importante sapere che le cause principali si riducono a tre: intolleranze alimentari, indigestione, problematiche intestinali, quali ostruzioni e sindrome del colon irritabile. Ma ce ne sono molte altre, che esulano da queste. Ad esempio, si ha la pancia gonfia in caso di gastrite, celiachia, malattia di Crohn, diverticolite, pancreatite, malattie del fegato, candida e gastroenterite virale.

Se nei casi più gravi o in quelli cronici sono necessarie cure mediche specifiche, in tutti gli altri, compreso il fastidioso senso di pesantezza che provano le donne durante la sindrome premestruale, si può optare per la medicina naturale. Quest'ultima offre, infatti, una nutrita gamma di rimedi dolci per alleviare i sintomi e andare a contrastare la causa scatenante.

Prima di tutto: stare attenti alla dieta. Fibre e acqua (con poco sodio!) non devono mai mancare nell'alimentazione quotidiana perché una loro carenza provoca stipsi e, conseguentemente, gonfiore. Così come bisogna avere cura di escludere dalla propria dieta tutti quegli alimenti a sospetto di intolleranza, ricordando che i più incriminati sono i cereali e il lattosio.

Come dicevamo, durante il cambio di stagione, quando il corpo si sta adeguando a un clima diverso, a cibi differenti e a stili di vita più o meno stressanti, l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale. Per non incappare in fastidiosi problemi gastrici, che si possono trascinare anche per mesi, l'ideale sarebbe fare una quindici giorni a basso dosaggio di grassi e una dieta depurativa, non disdegnando anche una cura di probiotici.

Il dopo pasto prandiale poi non deve mancare del suo attimo relax, a base di tisane o decotti di menta o finocchio e di sessioni di respirazione diaframmatica. La sera, invece, va benissimo la camomilla, che è anche un ottimo rimedio per sciogliere la tensione della giornata. Mi raccomando solo di rispettare i tempi di infusione, onde evitare che "inacidisca".

In caso di indigestione o presenza di gas intestinali l'antidoto ideale, la cui fama si tramanda da generazioni, è il chiodo di garofano. In decotto per dare sollievo immediato alla pancia ribelle o in versione olio essenziale, diluito in acqua, da prendere ogni mattina, in preparazione di pasti abbondanti. Ebbene si, prevenire è sempre meglio che curare! Se poi l'odore è troppo forte potete sostituirlo con il bergamotto, molto usato anche in caso di coliche.

Infine, per rilassare il tratto digestivo, nulla ci viene in aiuto come la cannella in polvere. Mezzo cucchiaino diluito in acqua e dolcificato con miele è un ottimo modo per iniziare la giornata o concluderla. Tanto più che stiamo parlando di una spezia preziosa per la medicina ayurvedica, indicatissima nei periodi freddi, perché scalda e dà sollievo anche dai malanni di stagione.

Se poi il gonfiore è figlio del ciclo mestruale, possiamo unire i decotti caldi sopra citati a dei massaggi stimolanti che vanno dalla pancia alla zona pelvica con movimenti circolari. Mani calde, olio essenziale di lavanda mescolato a un po' di crema idratante e un po' di pazienza: questi gli ingredienti per ritrovare la serenità di un ventre più piatto e anche, perché no, meno dolorante.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail