5 buoni motivi per non dire bugie ai colloquio di lavoro

Quante volte vi è capitato di dire bugie durante un colloquio di lavoro? In questi casi mentire non è mai una buona idea perché nella maggior parte dei casi le bugie vengono scoperte nell’arco di 30 secondi. Secondo gli esaminatori, con le giuste domande, è fin troppo semplice scoprire bugie o incongruenze.


  • Non mentite sul perché avete lasciato il precedente lavoro, non essere rinnovati o essere andati via non implica che sarete scartati.

  • Non accontentatevi di un lavoro che non vi piace o una posizione che non si addice alle vostre capacità, meglio dirlo subito a cosa aspirate.

  • Non mentite sulla conoscenza dell’inglese o di uno o più programmi, prima di assumervi cercheranno di attestare le vostre capacità e lì saranno dolori!

  • Niente bugie su stipendi precedenti o benefit, ditela verità soprattutto perché in linea di massima il selezionatore sa già che risposta aspettarsi e se ve ne allontanate troppo per tentare di farvi offrire di più sarà solo un punto a vostro sfavore.

  • Non mentite su famiglia, relazioni, progetti per l’immediato futuro, rischiate di ritrovarvi in un ambiente di lavoro ostile.

Fonte | leggo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail