Tradimento, gli uomini più infedeli delle donne

Il tradimento è un’esperienza molto diversa per uomini e donne. Ecco come si comportano e che cosa cercano gli amanti?

Chi tradisce di più, lui o lei? Purtroppo il primato è sempre maschile. Secondo i sondaggi realizzati nei siti d’incontro gli infedeli nel 67 percento dei casi sono di sesso maschile. Ma chi sono questi traditori? Sono come detto uomini, con più di 35 anni e nella maggior parte dei casi laureati. Hanno una donna tipo? Ovviamente sì. Preferiscono le bionde, non importa se naturali, con un fisico burroso, stile Marilyn Monroe.

Che lavoro fanno questi professionisti? Ci sono manager, informatici, dipendenti pubblici o privati con vari incarichi e con un buon conto in banca. E le donne che tradiscono, come sono? Hanno più di 25 anni, sono soprattutto laureate e hanno un reddito medio. Non cercano il bellone, hanno bisogno solo di conferme e di sentirsi appagate. Di conseguenza questa sicurezza sfocia in uomini più grandi, mediamente tra i 40 e i 55 anni, preferibilmente alti, economicamente indipendenti, castani e ovviamente in forma.

È finita l’era, almeno per le donne, del toy boy e delle relazioni senza pensieri. Anche quando tradiscono hanno bisogno di un rapporto che sia prevalentemente mentale. Deve comunque essere sempre costante la consapevolezza che il tradimento è trasgressione, quindi ben venga un po’ di impegno, ma ovviamente senza conseguenze.

Via | D Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail