Perché tradiamo? Ecco la spiegazione scientifica

Come si affronta una tradimento? Il nostro corpo e la nostra mente hanno delle reazioni biochimiche incredibili.

tradimento2.jpg

Che cosa c’è dietro al tradimento? Per qualcuno la voglia di trasgredire, per altri la paura di invecchiare o la noia di una relazione che non trova uno slancio verso il futuro. Sono tutte motivazioni valide, anche se il tradito potrebbe avere qualcosa da ridire. Le persone infatti che subiscono l’infedeltà, oltre alla delusione, fanno i conti anche con un malessere fisico non da poco.

Si sentono molto stanche, hanno forti emicranie, disturbi del sonno e digestivi. Insomma, si assiste a un generale calo delle difese immunitarie. Poi c’è la situazione psicologica che a volte diventa particolarmente preoccupante, a causa di stati depressivi, disturbi alimentari e dipendenze di diverso genere.

Ma chi tradisce da che cosa è mosso? Difficoltà relazionali, incapacità di stare in un legame intimo e unico, esperienze negative legate alla famiglia di origine che non si è riusciti a elaborare e poi tutti i problemi legati alla coppia. Purtroppo un gesto come questo è di totale rottura. Il tradimento non è solo un atto fisico, ma una frattura morale. Si va a rompere principalmente quel rapporto esclusivo di fiducia che c’è all’interno della coppia. Farsi perdonare è un percorso in salita e non sempre è possibile, però ci si può provare.

Via | Pinkitalia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail