Come capire se il tuo smalto è vecchio e va buttato

Lo smalto è vecchio e va buttato? Non sapete quali siano gli indizi da seguire per fare un po’ di pulizia nella trousse?

Unghie smalto

Le nostre trousse e i nostri armadietti del bagno sono pieni di prodotti cosmetici da buttare e spesso neanche ci facciamo caso. Il colore non è finito, ci piace moltissimo e andiamo avanti anni ad utilizzarlo. È un grave errore, anche se ci può sembrare un buon modo di risparmiare. Rossetti, fondotinta, smalti e creme di qualsiasi genere hanno una data di scadenza. E soprattutto un tempo di durata una volta aperti.

Se quindi il prodotto non vi dà alcun segno particolare, guardate sull’etichetta la data, se non è stata superata (perché può succedere) non vuol dire che sia ancora utilizzabile. Dovrebbe esserci un simbolino, simile a un barattolino con all’interno un numero seguito da una M (es. 12M, 6M, ecc). Significa che si può utilizzare per i mesi relativi al numero dopo l’apertura. Ora riflettete, quando lo avete aperto?

Vi mancano tutte queste informazioni, come si fa a capire se lo smalto è vecchio? Prima di tutto guardate se il colore è alterato: potrebbe essere diventato molto scuro. È sicuramente da eliminare quando lo smalto si divide, come se all’interno ci fossero ingredienti con consistenze differenti. E poi un test è sulla durata: si sbecca subito. Questi potrebbero essere degli indicatori importanti. Ricordate che un prodotto scaduto può danneggiare le nostre unghie, rendendole più fragili e magari tingendole.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail