L'Afghanistan legalizza lo strupro e nega i diritti alle donne

donne afghanistanL'Afghanistan sembra risolvere il problema della violenza sulle donne legalizzando lo stupro da parte del marito sulla propria moglie, annientando qualsiasi diritto umano della donna in quanto persona, negandole anche la difesa o il rifiuto a far sesso.

Secondo la stessa legge, firmata dal prewsidente Karzai ma non ancora in atto, le donne afghane non potranno più andare dal dottore, lavorare o uscire senza il consenso del marito, nè tantomeno crescere ed educare i propri figli, che passano sotto la tutela degli uomini della famiglia, quali il padre ed il nonno. Ciò sarebbe emerso dal meeting avvenuto ieri tra il presidente afghano Karzai e Hillary Clinton.

Dalla conferenza sui cambiamenti climatici in corso a Bonn, che vede riuniti capi e rappresentanti di stato, sebbene molti siano consapevoli della libertà di un paese di scrivere le proprie leggi, aspettano una dichiarazione o un commento di Karzai rispetto alla questione, mentre nelle loro case, forse, le donne afghane rimpiangono i Talebani.

via | Guardian
foto| Flickr

  • shares
  • Mail