C’è la crisi e le donne si dipingono le labbra di rosso

rossetto rossoSolitamente si pensa che una recessione porti con sé un clima di austerity generalizzata che diventa visibile anche attraverso le scelte estetiche, dunque non solo legate al bilancio familiare in senso stretto. Pare invece che al contrario in tempi di crisi la tendenza sia quella di sfoggiare colori accesi in omaggio ad un ottimismo che latita su altri livelli. Il rossetto rosso ne rappresenta una manifestazione.

È successo in America nel 1929 e succede tuttora, secondo quanto riportato da Leonard Lauder, ex presidente di Estée Lauder, che ha analizzato i ricorsi storici e l’alternarsi delle mode nei colori dei rossetti per le donne. A Marilyn Monroe ed Evita Perón fanno da contraltare oggi Anne Hathaway e Scarlett Johansson, che saranno pure meno dive e meno impegnate ma rappresentano a loro modo i tempi che viviamo.

Il motivo, secondo gli esperti, risiede nell’associazione del rosso con determinazione, passione, sicurezza, sentimenti più che mai necessari per affrontare i mala tempora di questi mesi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail