Frasi d'amore che non fanno rima con cuore: Emily Brontë - Cime tempestose

Se non avete mai letto Cime Tempestose (Wuthering Heights) di Emily Brontë vi siete fatte un grande torto. La tormentata storia di amore tra Catherine ed Heathcliff ha popolato i sogni, gli incubi e l'immaginazione di migliaia di lettori ed appassionati estimatori.

L'amore come pulsione vitale e distruttiva allo stesso tempo, l'amore come forza della natura a cui non ci si può sottrarre se non in maniera illusoria, perchè pur cercando di dimenticare ed annientare il vissuto questo tornerà immancabilmente a pervadere ed invadere le vostre passioni.

[Heathcliff] Ora dimmi come hai potuto essere così crudele con me, crudele e falsa. Perché mi disprezzasti? Perché ingannasti il tuo stesso cuore, Cathy? Non mi viene una sola parola di conforto. Tu meriti questo. Ti sei uccisa da sola. Sì, puoi baciarmi, e piangere; e strapparmi baci e lacrime; essi saranno la tua rovina... la tua dannazione. Tu mi amavi; che diritto avevi di lasciarmi? Che diritto? Rispondimi.

Lasciarmi per quel misero capriccio che ti prese per Linton? Giacché né la miseria, né la degradazione, o la morte, né qualunque pena che Dio o Satana potessero infliggere, avrebbero potuto separarci, tu lo facesti di tua volontà. Non ho infranto il tuo cuore, tu l'hai infranto; e nell'infrangerlo, hai spezzato il mio. Tanto peggio per me che sono forte. Se voglio vivere? Che vita sarà quando tu... oh, Dio! Piacerebbe a te vivere con la tua anima nella tomba? (cap. XV)

Un capolavoro della letteratura occidentale, l'amore che tutti sperano di trovare e da cui fuggire allo stesso tempo.

  • shares
  • Mail