Lo sapevate che andare a letto tardi fa ingrassare

Andare a letto tardi fa ingrassare...

andare a letto tardi fa ingrassare

Lo sapevate che andare a letto tardi fa ingrassare? Una ricerca ha dimostrato che chi conduce una vita un po’ sregolata ha la tendenza a mangiare cibi più grassi, mangia meno ma anche male. La ricerca è stata condotta da un team di medici finlandesi che ha seguito circa duemila volontari, sia donne che uomini, di età compresa tra i 25 e i 74 anni, è emerso che vi va a letto presto, si sveglia più presto e riesce a mangiare in modo più equilibrato soprattutto a colazione, prediligendo cibi con il giusto apporto di proteine e vitamine. Quando si mangia male si tende ad eccedere con i grassi e questo a lungo andare può portare a problemi con il metabolismo, inoltre più tardi si mangia, peggio si digerisce.

Mirkka Maukonen, uno dei ricercatori, ha dichiarato:

“Un soggetto che prende sonno a notte fonda è più soggetto a condurre una vita che va contro il proprio orologio biologico interno. La nostra società (quella occidentale, ndr) è impostata per coloro che si alzano presto. Il nostro orologio è influenzato parte dai geni parte dall’ambiente in cui si vive. La consapevolezza di ciò può indurre a prestare maggiore attenzione nella scelta di stili di vita generalmente sani”.

Ovviamente tutto va preso con le solite pinze perché forzarsi ad alzarsi presto e magari essere nervosi tutto il giorno non va neanche bene, bisognerebbe ascoltarsi, senza assecondarsi troppo, ma evitare di andare contro la nostra natura. Nella ricerca non sono indicati orari che possano farci capire cosa si intende per presto, per qualcuno possono essere le 6 del mattino, per altri le 9, quel che conta è trovare un equilibrio che ci permetta di vivere, dormire, mangiare e digerire bene, senza perdere il controllo di quello che mangiamo perché alzarsi tardi e poi fare tutto di corsa e mangiare sempre cibi da asporto o prodotti confezionati è altamente nocivo, sia per il corpo che per la mente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail