Ora legale 2017: quando scatta e come abituarsi all'ora di sonno in meno

Arriva stanotte l'ora legale 2017. Per non farci cogliere impreparati teniamoci pronti al cambio. Ma soprattutto affrontiamo la carenza di sonno nel migliore dei modi

Ora legale 2017

C'è chi la ama e c'è (molti di più dei primi) chi invece proprio non la sopporta. Parliamo dell'ora legale, che stanotte ci farà visita per rubarci un po' di sonno e darci in cambio giornate più lunghe ma soprattutto più luminose.

Eh sì, alle 2:00 di notte del 26 marzo 2017, le lancette del nostro orologio dovranno essere spostate direttamente alle 3:00. Questo significa che se la nostra sveglia domenicale era settata per trillare con comodo, domani l'alzata in piedi potrebbe essere un po' meno piacevole, a causa dell'orario truffaldino.

L'ora in meno di sonno è infatti uno stress reale per l'organismo, che vive gli stessi identici disagi tipici del jet lag. Anche se il cambio è di soli 60 minuti in avanti, il nostro fisico li sente tutti, mettendoci nella possibile condizione di patire per qualche giorno di sonno diurno, giramenti di testa e spossatezza.

Non solo, perché l'arrivo dell'ora legale, con il suo cambio di lancette, può anche darci senso di nausea e inappetenza, mal di testa e problemi intestinali, creando un circolo vizioso di disturbi. Va da sé che prima ci riusciamo ad abituare al nuovo assetto temporale e più facilmente potremo scongiurare tutti i vari fastidi.

Un buon modo per dare al fisico meno stress è di "diluire" l'ora di sonno in meno in almeno due giorni. Se la sveglia quotidiana suona alle 7:00, per domani impostiamola sulle 7:30 (che sarebbero le 6:30 dell'ora solare). Da qui ai prossimi giorni scaliamo gradualmente fino ad arrivare all'orario giusto.

Per tenere fisico e mente in forma, nel corso della prima settimana post arrivo dell'ora legale, curiamo anche l'alimentazione. Facciamo pasti leggeri e frequenti, ricchi soprattutto di vitamine e sali minerali, beviamo più acqua e cerchiamo di stare più tempo all'aria aperta per ossigenare i tessuti.

Questo stile di vita ci aiuta anche a non farci abbacchiare dal cambio di stagione, tanto che sarebbe buona regola anticipare tutte le rivoluzioni di marzo già dall'inizio del mese. Così per noi sarà meno difficile concentraci sui lati positivi della primavera: più luce, clima più bello e tante ore in più da sfruttare per le cose che ci piace fare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail