Forfora, lo shampoo migliore per prevenirla

Come si sceglie lo shampoo migliore per contrastare la forfora? Ecco qualche consiglio per lavare bene i capelli.

The hairdresser washes the shampoo off the hair to a young girl, brunette in a beauty salon.

La forfora è davvero un problema fastidioso, non solo perché può creare prurito e dare la percezione di un capello sporco, ma perché è imbarazzante. È importante lavare la testa utilizzando un prodotto corretto e realmente efficace. Bisogna quindi capire se la forfora è causata da un eccesso di sebo, magari favorito da una scorretta alimentazione o da sbalzi ormonali, o da una cute molto secca che tende a esfoliarsi.

Nel primo caso lo shampoo migliore è quello per capelli grassi, con proprietà astringenti. Potreste anche abbinare al detergente l’applicazione di olio essenziale di tea tree, rosmarino o eucalipto e un cucchiaio di olio di jojoba. Fate con questi ingredienti una bella maschera da lasciare in posa, dopo aver massaggiato con cura il cuoio capelluto, per almeno 15 minuti.

Se invece la forfora è causata da una cute molto secca, dovete scegliere uno shampoo per capelli secchi. Sono prodotti molto idratanti, spesso con una base oleosa. Potete fare anche degli impacchi a base di olio (che sia di oliva o di mandorle dolci). La cosa importante è evitare sempre detergenti molto aggressivi.

Semmai per non commettere errori favorite uno shampoo anti-forfora con pH neutro, per ripristinare l’equilibrio acido-basico di questa zona e preferite quei prodotti che contengono il disolfuro di selenio, il piroctone olamina, l’acido salicilico, lo zinco, il selenio o la vitamina PP.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail