La rivincita della bruttina stagionata: Susan Boyle a Britains Got Talent

"La bruttina stagionata" ha fatto il suo tempo ma in un’epoca in cui l’immagine è tutto il concetto torna di grande attualità e ha il sapore della rivincita il successo ottenuto ai provini di Britains Got Talent, la versione britannica del nostro X Factor, di una cantante che va contro ogni standard visto prima d’ora sui palcoscenici dei talent show di tutto il mondo.

Lei si chiama Susan Boyle, ha una voce incredibilmente toccante e ha sbaragliato i tre scettici giudici e l’intero pubblico che l’aveva accolta tra risate di scherno, ammutoliti dalla bella performance di questa quarantasettenne dall’aspetto tutt’altro che coincidente con i canoni cui chi va in tv deve, per tacito compromesso, aderire.

Lei a testa alta e sicura di sé ha cantato I Dreamed a Dream dal musical di Broadway I Miserabili e l’intero studio si è inchinato al suo talento dimostrando che quando esiste non ha bisogno di adornarsi di bellezze esteriori e che la bellezza sa come manifestarsi anche quando è a prima vista nascosta.

  • shares
  • Mail