Sesso in aeroporto per combattere la noia dell'attesa per 1 viaggiatore su 10

Come si combatte la noia? Facendo sesso in aeroporto. Questo almeno quello che accade a un viaggiatore su 10.

Elegant business couple sitting with phone and book at the waiting hall in the airport. Business travel concept

Il fascino del proibito piace a molte persone. Se il club del sesso ad alta quota vi ha sempre affascinato, ma non avete mai avuto il coraggio di sperimentarlo (il bagno è piccolo e sporco, #diciamolo), c’è un’alternativa che sembra di gran moda. Fare sesso in aeroporto, stando con i piedi per terra. Questo è quanto emerge da un sondaggio americano: gli intervistati (1 su 10) sostengono che sia un buon modo per rompere la noia dell’attesa.

Dove si pratica? Il 42 percento dei soggetti sceglie il bagno, il 28 percento gli armadi di stoccaggio, il 14 percento si accontenta di coprirsi con un cappotto (no, non si accettano commenti di alcun genere). E il 17 percento opta per la lounge vip.

Attenzione, ora arriva il bello. Con chi si fa sesso in aeroporto? Il 78 percento ammette di aver praticato il simpatico diversivo con il proprio compagno di viaggio (non necessariamente il partner della vita, ma qualcuno che già si conosceva), mentre il 17 percento con il personale aeroportuale.

Il 90 percento degli intervistati, quelli che non sono parte del club del sesso in aeroporto, ammette che ci sono altri passatempi, come shopping e cibo, lettura e smartphone, che giustificano la presenza di tutti quei bei negozi.

Via | Stile

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail